Birgi: Musumeci nomina una cabina di regia per salvare l'aeroporto di Trapani :ilSicilia.it

Il decreto firmato dal governatore

Birgi: Musumeci nomina una cabina di regia per salvare l’aeroporto di Trapani

di
24 Aprile 2019

Un comitato tecnico-istituzionale consultivo sulle possibili strategie di rilancio dell’aeroporto di Trapani Birgi. Lo ha nominato, con proprio decreto, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che avrà anche il compito di coordinarlo.

Ne fanno parte, a titolo gratuito: gli assessori regionali alle Infrastrutture, Marco Falcone, all’Economia, Gaetano Armao, e al Turismo, Sandro Pappalardo; un rappresentante del Libero consorzio comunale e due sindaci della provincia di Trapani; il professore Vito Riggio, consulente del presidente della Regione in materia di trasporti; il presidente del Distretto turistico della Sicilia occidentale; il presidente della Camera di commercio di Trapani; il presidente e il direttore generale di Airgest, società di gestione dell’aeroporto. Il Comitato avrà la durata di tre mesi, entro i quali dovrà completerà la propria attività.

La volontà del governo regionale è quella di adoperarsi per il riordino del sistema aeroportuale dell’Isola, anche mediante la costituzione di almeno due società di gestione degli scali, intenzione già manifestata dal presidente Musumeci lo scorso 9 luglio, nel corso dell’incontro con i vertici delle società di gestione in atto operanti in Sicilia. In questa logica, anche il sindaco di Marsala, nei giorni scorsi, in ragione della grave crisi economica che interessa il territorio della Provincia, legata anche alla scarsa operatività dell’aeroporto “Vincenzo Florio”, ha condiviso la possibile soluzione di una gestione unitaria degli scali di Palermo e Trapani.

Abbiamo mantenuto – evidenzia Musumeci – l’impegno assunto nei giorni scorsi a Erice, in occasione degli Stati generali del turismo. Siamo convinti che la crisi economica colpisca non solo le attività imprenditoriali del Trapanese, ma anche quelle delle province limitrofe di Palermo e Agrigento e quindi dell’intero comprensorio della Sicilia occidentale. In questa logica, l’operatività dello scalo di Birgi costituisce un obiettivo irrinunciabile”.

“Il governo – continua il presidente – ha già proceduto a designare il proprio rappresentante nel Consiglio di amministrazione di Airgest. Prendo atto con soddisfazione che la società si è dotata finalmente di un direttore e che presto avrà anche un nuovo presidente del Consiglio di amministrazione. Nei prossimi giorni si procederà all’insediamento del Comitato e all’incontro con il sindaco di Palermo Orlando per affrontare il tema di possibili sinergie tra i due aeroporti“.

Leggi anche:

Trapani, Airgest: designati nuovo direttore e componente CdA Birgi

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.