Epruno - Il meglio della vita Archivi | ilSicilia.it
Banner Ortopedia Ferranti
Categoria

Epruno – Il meglio della vita

Arriverà il momento in cui si potrà tornare a viaggiare con normalità

di Renzo Botindari

“Verrà un giorno” disse fra Cristoforo ….

Diventa tutto più difficile da queste parti malgrado lo sforzo organizzativo del personale sanitario

di Renzo Botindari

Tranquilli a Palermo il Virus Scapperà per Stanchezza

Se perdete l’esercizio dello scegliere non sarete più in grado di distinguere il bene

di Renzo Botindari

Come si fa a non saper scegliere?

Non appena si riaprirà tutto cosa pensate accadrà?

di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

di Renzo Botindari

Immagina…

Non prendete quindi appunti nel vostro diario sul “cuoco di Salò”

di Renzo Botindari

Ho Conosciuto il “Cuoco di Salò”

Accade una emergenza pandemica e capiamo l'importanza della struttura pubblica

di Renzo Botindari

“La Riforma della Pubblica Amministrazione”, la posso toccare?

“La strada dell’inferno è lastricata di buone intenzioni”. Fesserie!

di Renzo Botindari

Il Futuro! Potrei Essere Io…

Sono le decisioni prese in questi periodi, quando anche il consenso è scemato, le più sbagliate

di Renzo Botindari

Nasceranno allora altri Gianni Rivera

Attenzione a chi affidiamo le nostre sorti, non sempre ciò che luccica ....

di Renzo Botindari

Conoscevo un Cinese che poi non era Veramente Cinese

È certamente una figura di prestigio che giunti all’ultimo terzo della propria vita ci starebbe

di Renzo Botindari

Per la Gioia del Gattopardo

Si vive e in qualcosa bisogna credere e basta che ciò venga fatto con onestà e fede

di Renzo Botindari

Nato per Errore in Mezzo alle Papere

Saper far ridere è una grande qualità degli attori drammatici

di Renzo Botindari

L’Apocalisse e lo Zio Mario

Quella notte per mia richiesta non si spense la luce della I° Commissione

di Renzo Botindari

Quella Notte la Luce Rimase Accesa

Parlano tutti di riforma della pubblica amministrazione

di Renzo Botindari

“Basta Poco che Ce Vò?”

Ci siamo sempre divisi in due categorie, qualunque cosa affrontassimo

di Renzo Botindari

“Dio Benedica gli Stati Uniti d’Italia”

di Renzo Botindari

“Che succede lì fuori?”

di Renzo Botindari

“Zio Felice e la scatola di latta”

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti