Blog Archivi | Pagina 2 di 36 | ilSicilia.it
Categoria

Blog

SI PUÒ CAPIRE COSA PASSA NELLA MENTE ALTRUI

di Laura Valenti

I pensieri muovono l’Universo e legano le persone

Ci siamo disabituati a dialogare e quando lo facciamo alziamo la voce, oppure ci distraiamo

di Renzo Botindari

Cosa vi sta capitando?

Diventa una tomba se non si passa a miglior vita prima che degeneri

di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Sono sempre affascinato dalle discussioni sulla trasformazione della nostra città

di Renzo Botindari

Lavori “like”

Quasi un nulla di fatto per il vertice in Lussembrurgo

di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

Ormai ne ho le prove e dire che vorrebbero dare la colpa alla cittadinanza

di Renzo Botindari

La Gang dei Materassi

un'importante strategia che riesce a farci vivere meglio ogni difficoltà

di Laura Valenti

Be positive: come diventare la migliore versione di noi stessi

Cultura
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.