Blutec, firmato accordo per la cassa integrazione dei lavoratori di Termini Imerese :ilSicilia.it

L'accordo consente di rendere più rapida la procedura di erogazione

Blutec, firmato accordo per la cassa integrazione dei lavoratori di Termini Imerese

di
28 Ottobre 2019

Buone notizie per i lavoratori dell’ex Fiat di Temini Imerese. Firmato al Mistero del Lavoro l’accordo di conversione della cassa integrazione per gli operai della Blutec, dopo la revoca degli ammortizzatori sociali precedenti e l’inserimento dell’azienda nell’area industriale di crisi complessa.

L’accordo consente di rendere più rapida la procedura di erogazione. Adesso è necessario che venga presentata l’istanza da parte dell’azienda e dell’autorizzazione definitiva da parte del Ministero del Lavoro.

Per Simone Marinelli e Roberto Mastrosimone della Fiom: “Si è ottenuto un tavolo in tempi brevissimi in cui abbiamo chiesto all’azienda e al ministero di procedere in fretta ricordando che dal mese di giugno i lavoratori non percepiscono indennità. L’accordo permette inoltre di traghettare l’azienda verso l’amministrazione straordinaria, in particolare il sito di Termini Imerese sul quale c’e’ bisogno di un vero piano di rilancio e di investimenti per dare risposte ai mille lavoratori, ex Fiat e indotto, che aspettano da quasi dieci anni“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.