Blutec, vicesindaco di Termini Imerese attacca: "Esclusi dal tavolo al Mise" :ilSicilia.it

Riunione convocata a Roma

Blutec, vicesindaco di Termini Imerese attacca: “Esclusi dal tavolo al Mise”

8 Aprile 2019

Al Tavolo di crisi sulla questione Blutec, convocato dal Ministero dello Sviluppo economico per domani 9 Aprile a Roma, non sono stati chiamati il Comune di Termini Imerese e nemmeno i rappresentanti sindacali territoriali.

Lo denuncia lo stesso Comune annunciando un incontro alle 18 oggi 8 aprile a Palazzo D’Orleans tra il Presidente della Regione Nello Musumeci, il vicesindaco di Termini Imerese Licia Fullone e una delegazione del Tavolo permanente dei sindaci del comprensorio, costituitosi qualche mese fa per dare sostegno alla vertenza.

La paura è che questa assenza possa far spegnere i riflettori sulla vicenda che riguarda il nostro stabilimento – commenta il vicesindaco Licia Fulloneper cui questo pomeriggio chiederemo al Governatore Musumeci di sottolineare ancora una volta al Ministro Di Maio l’urgenza di trovare soluzioni concrete per la riapertura dei cancelli della fabbrica. Gli operai non si accontentano della Cassa integrazione, vogliono tornare a lavorare“.

Domani 9 aprile davanti al Mise è prevista la presenza di un centinaio di lavoratori, che stasera partiranno in pullman per Roma insieme ai rappresentanti sindacali, e dei Sindaci del comprensorio, che continuano a sostenere la protesta.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.