Bocciato il bilancio 2017 del Comune di Palermo, Ferrandelli chiede che Orlando si presenti in Aula :ilSicilia.it
Palermo

"Il confronto non è più rinviabile!" afferma il leader dell'opposizione

Bocciato il bilancio 2017 del Comune di Palermo, Ferrandelli chiede che Orlando si presenti in Aula

di
1 Ottobre 2018

Il confronto non è più rinviabile! E’ ormai chiara la grave condizione finanziaria e funzionale in cui versa il Comune di Palermo e le conclusioni della relazione con cui il collegio dei Revisori invita l’Amministrazione a intervenire con urgenza per superare le criticità rilevate non lasciano spazio ad interpretazioni nè a speculazioni politiche“, queste le parole di Fabrizio Ferrandelli, all’opposizione di Palazzo delle Aquile che aggiunge –  “Il Consiglio comunale è l’organismo deputato alla votazione del rendiconto 2017 e ho formalizzato una nota al presidente del Consiglio ribadendo la necessità di una convocazione urgente del Sindaco in Aula”

Riteniamo – conclude Ferrandelli – che ci si debba prendere la responsabilità politica, ognuno per propria parte, del possibile dissesto funzionale verso cui galoppa il comune. Ritengo che la stagione sia arrivata al termine e dopo un confronto serio e serrato sarebbe opportuno chiuderla nel più decoroso dei modi“.

LEGGI ANCHE:

Palermo, doccia fredda sull’Amministrazione Orlando. I revisori bocciano il bilancio 2017

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin