Boicottato un evento in una scuola a Licata? Interrogazione di Pagano (Lega) | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Agrigento

si sarebbe dovuto svolgere all'istituto linares

Boicottato un evento in una scuola a Licata? Interrogazione di Pagano (Lega)

di
24 Settembre 2019

Sta acquisendo rilevanza nazionale, con tanto di interrogazione parlamentare, il caso che coinvolge il senatore friulano Mario Pittoni, Presidente della Commissione Cultura a palazzo Madama, e l’europarlamentare siciliana Annalisa Tardino, entrambi esponenti della Lega, che sabato scorso avrebbero dovuto presenziare alla cerimonia di apertura dell’anno scolastico di un liceo di Licata, in provincia di Agrigento, l’istituto V. Linares, su invito della Preside.

La Tardino, diplomatasi presso lo stesso istituto, ha con rammarico annunciato via lettera alla preside la cancellazione dell’evento, a seguito della lettura di “una circolare diramata dalla stessa, in cui si ridimensionava notevolmente la portata dell’incontro, limitando la possibilità di partecipazione a pochi docenti e alunni (2 rappresentanti per classe) invece che essere aperto all’intera comunità, e non allegando la locandina (senza loghi di partito), che rendeva pubblica la presenza, per la prima volta in un liceo di un paese di poco meno di 40.000 abitanti, di una delle massime figure istituzionali in materia di istruzione”.

Alessandro Pagano«Discriminazione politica – spiega  Pittoni – che diventa evidente (da qui l’interrogazione parlamentare presentata dal deputato siciliano Alessandro Pagano, volta a chiedere un’ispezione al liceo per “verificare se gli studenti subiscono qualche forma di condizionamento politico dai docenti o, peggio, se vengano discriminati per il proprio orientamento politico”) quando si scopre che lo stesso istituto ha ospitato lo scorso 23 marzo un’eurodeputata del Pd, Michela Giuffrida, a poche settimane dall’indizione dei comizi per le Europee, e già in campagna elettorale con tanto di manifesti affissi in tutta la Sicilia”.

Sui media locali la polemica è subito esplosa. In particolare si sottolinea l’ottimo risultato della Lega alle scorse elezioni europee. A Licata il Carroccio ha superato il 32 per cento dei voti, esprimendo la Tardino come prima degli eletti nel collegio Sicilia-Sardegna, dopo il leader Matteo Salvini.

Inutile dire che chat della scuola e bacheche Facebook sono letteralmente invase da ogni genere di commenti. La Preside, dal canto suo, non ha mancato di replicare, adducendo ragioni di sicurezza dietro la limitazione della partecipazione a pochi studenti.

Motivazioni comunque definite dalla Tardino “risibili se si considera che l’istituto possiede altri locali idonei, oltre all’Aula Magna, per consentire la partecipazione dell’intera comunità dell’istituto ad un evento di portata nazionale, considerata la presenza del presidente della commissione Cultura del Senato Pittoni”»

LEGGI ANCHE:

Due pesi e due misure in una scuola di Licata rispetto alla politica? Salta un incontro e a perderci sono gli studenti

Due pesi e due misure in una scuola di Licata? La replica della dirigente Greco

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco