Bomba a mano trovata a Bellolampo, arrivano gli artificieri :ilSicilia.it
Palermo

Nell'impianto di trattamento meccanico e biologico (Tmb) dei rifiuti

Bomba a mano trovata a Bellolampo, arrivano gli artificieri

di
1 Marzo 2021

Una bomba a mano simile ad un ordigno bellico russo degli anni ’50 è stata trovata a Bellolampo, la discarica di Palermo, nell’impianto di trattamento meccanico e biologico (Tmb) dei rifiuti.

La bomba, forse abbandonata in un cassonetto, si poteva innescare e creare gravi danni all’impianto. L’ordigno è stato notato durante il ciclo di lavorazione dei rifiuti.

“Purtroppo questo ritrovamento ha bloccato ieri la lavorazione per circa quattro ore – dice il presidente della Rap, società che cura il trattamento rifiuti, Giuseppe NorataVoglio sperare che sia stato il gesto di qualche cittadino che si sia voluto disfare dell’ordigno gettandolo nel cassonetto. Spero che non si tratti di altro. Ieri nell’impianto sono arrivati i carabinieri che hanno preso l’ordigno che è stato fatto brillare dagli artificieri”. Sul ritrovamento sono in corso indagini. Nell’ottobre del 2018 un’altra bomba a mano era stata trovata tra i rifiuti.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin