Bomba d'acqua a Palermo: altre 24 ore per svuotare il sottopasso :ilSicilia.it
Palermo

di viale Regione Siciliana,

Bomba d’acqua a Palermo: altre 24 ore per svuotare il sottopasso

di
16 Luglio 2020

Dalle 20 di ieri i vigili del fuoco lavorano per prosciugare il sottopasso di viale Regione Siciliana, a Palermo, che ieri ha inghiottito numerose automobili. La quantità di acqua è notevole e l’attività potrebbe andare avanti anche domani.

La buona notizia è che i sommozzatori non hanno trovato corpi e man mano che passano le ore aumenta l’ottimismo. Su una colonna che contiene gli interruttori del semaforo, sono poggiate alcune targhe di auto, recuperate in fondo al sottopasso. Dai numeri delle targhe si sta risalendo ai proprietari delle vetture che saranno contattati per assicurarsi delle loro condizioni.

Quando il livello dell’acqua scenderà a una quota bassa, sarà portato via il fango che si è depositato sulla carreggiata e solo allora le ultime paure scompariranno. Finora dalla grande pozzanghera affiora qualche cima di oleandro, gli alberi che fanno da spartitraffico. L’acqua risucchiata viene scaricata nei tombini della condotta fognaria.

Gli scarichi del sottopasso, probabilmente intasati, nulla hanno potuto contro l’intensità della pioggia, mentre le pompe di sollevamento – non si sa se funzionanti, ma comunque non collegate a gruppi elettrogeni – non potevano essere attivate per la mancanza di energia elettrica, saltata a causa dell’inondazione.

Poco distante dal luogo più colpito dal forte temporale di ieri, i commercianti fanno la conta dei danni: un fioraio cerca di drenare l’acqua dei vasi: “Ho passato qui la notte – dice – al buio. La corrente elettrica è tornata soltanto alle 4 del mattino. Non è la prima volta che si verifica una situazione del genere e non credo sia l’ultima. Ogni volta ricominciamo daccapo, ma quello che è successo ieri non si può raccontare”.

Il sole è tornato a splendere su Palermo. La gente si ferma sul cavalcavia e scatta fotografie. Giuseppe D’Agata, che abita nella zona, mostra alcune immagini del passato: “Questa foto – dice – è del 2016. Allora l’acqua non ha raggiunto questo livello, ma i danni ci sono stati lo stesso: auto impantanate e gente in fuga. Quando finirà tutto questo?”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro