“Bombardiamo di semi Monte Ilice”: l'iniziativa per recuperare aree post-incendio | CLICCA E GUARDA LE FOTO :ilSicilia.it
Catania

la nota

“Bombardiamo di semi Monte Ilice”: l’iniziativa per recuperare aree post-incendio | CLICCA E GUARDA LE FOTO

di
16 Ottobre 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Il 17 Ottobre 2021 un appello di un’associazione, rivolto ai “Guerrieri della Terra”, si trasformerà in un intervento per recuperare un’area post-incendio. L’area è quella di Monte Ilice, nel versante sud-orientale dell’Etna, interessata nell’Agosto scorso da un incendio di vaste proporzioni.

L’iniziativa “Bombardiamo di semi Monte Ilice” denota una grande sensibilità delle coscienze attorno ai problemi degli incendi e delle tematiche ambientali ma, a nostro parere, non è suffragata da obiettività scientifica. É fatto consolidato, a livello scientifico, che il recupero di un’area incendiata parte sempre da un monitoraggio in grado di circoscrivere l’area, la gravità del danno subito e il tipo di bosco nella sua composizione specifica, strutturale e funzionale.

Quasi sempre i meccanismi di funzionamento dell’ecosistema bosco sono in grado di dare risposte nella ricostruzione, attraverso meccanismi ormai noti di resilienza. Dietro il patrocinio rilasciato dall’Ente Parco dell’Etna di fatto si cela mancanza di una attenta analisi scientifica, camuffando così le inefficienze della politica regionale che poco si è spesa per dotare gli uffici e gli enti preposti degli strumenti normativi, tecnici e finanziare necessari a mettere in atto efficaci misure di prevenzione degli incendi boschivi dimostrando cosi scarsa considerazione per il patrimonio boschivo della Regione, delle sue aree protette e degli enti preposti alla gestione e al controllo.

“Bombardiamo di semi Monte Ilice” è un utile slogan per sensibilizzare l’opinione pubblica e per essa la politica regionale sulla indifferibile necessità di difendere il patrimonio boschivo esistente da qualsiasi minaccia, come anche di ricostituirlo laddove distrutto dal fuoco o da altri agenti, basando la ricostituzione su progetti razionali, dentro le aree protette fondati su criteri naturalistici.

La concessione del patrocinio, da parte dell’Ente Parco, ad iniziative ludico-turistiche, pur nella buona fede dei proponenti, dà l’impressione che si cerchi di trasformare le aree protette da Parchi naturali a parchi gioco.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.