Bompietro, #DiventeràBellissima fa il pieno di amministratori :ilSicilia.it

cresce il Movimento di Musumeci

Bompietro, #DiventeràBellissima fa il pieno di amministratori

di
5 Agosto 2019

Tempo di mietitura, quindi,  anche nel territorio così poco estivo della politica. È il caso di Bompietro, cittadina nel cuore delle Madonie, dove il Sindaco, la giunta municipale e l’intera maggioranza in Consiglio comunale, hanno aderito formalmente al Movimento di Musumeci.

Nel corso di una partecipata riunione svoltasi presso l’aula consiliare del borgo madonita, gli amministratori di Bompietro hanno incontrato il coordinatore provinciale di #Diventeràbellissima, Angelo Pizzuto, i dirigenti regionali Tania Pontrelli e Luca Tantino, che è anche responsabile degli Enti locali per la provincia di Palermo e Carmelo Gattuso, componente l’Ufficio di Gabinetto del Presidente della Regione a Palazzo d’Orleans.

Tante sono state le questioni territoriali affrontate nel corso dell’incontro, con uno sguardo particolare al potenziamento dell’ospedale di Petralia, alla diga di Blufi e alla viabilità interna.

A Bompietro abbiamo ascoltato la voce di una giovane amministrazione attenta e oculata – dichiarano i dirigenti del Movimento – l’adesione in toto di Giunta e Consiglio ci riempie di orgoglio indubbiamente, ma ci responsabilizza ulteriormente nel lavoro costante di presenza nel territorio”.

Diventerà Bellissima è sempre più percepita come forza politica che invera nel buon governo e nell’Amministrazione trasparente le forti passioni della militanza. Abbiamo il dovere morale di non deludere le aspettative di tutti coloro che guardano a noi con simpatia e curiosità. Il comprensorio madonita in particolare, ha bisogno che la politica torni protagonista nella valorizzazione delle sue specificità“, proseguono.

Dopo le esperienze fallimentari del precedente governo regionale e di quelle forze politiche che avevano ridotto i comuni delle Madonie in granaio elettorale, siamo oggi al lavoro per far percepire il significativo cambio di passo impresso dall’esecutivo Musumeci. Bompietro è una cittadina pulita, accogliente, con tanti spazi verdi, con un forte senso civico, che fa registrare più del 76% di raccolta differenziata, capace di esprimere ormai da anni una classe dirigente all’altezza del suo prestigio e della sua storia. Avere nella nostra Assemblea generale il professor Lucio Di Gangi, che di Bompietro è stato ottimo Sindaco fino alla scorsa primavera, è un ulteriore motivo di stimolo a lavorare nell’interesse della comunità madonita tutta”, aggiungono.

Diamo pertanto il nostro “benvenuto a bordo” al sindaco, Pier Calogero D’Anna, al vicesindaco Damiano Saguto, agli assessori Laura Taha, Salvatore Di Prima e Gennaro Franco; al presidente del Consiglio comunale Ilenia D’Ignoti ed al suo vice Rosario Librizzi, ai consiglieri Maria Angela Albanese, Isidoro Marco Randazzo, Luana Lio, Giorgio Maria Mannone (che è anche coordinatore cittadino del Movimento) e Damiano Di Gangi”, concludono.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin