Boom di matricole all'UniPa, estesa la "No Tax Area" :ilSicilia.it
Palermo

i dati

Boom di matricole all’UniPa, estesa la “No Tax Area”

di
1 Luglio 2020

Più matricole con un aumento del 33 per cento rispetto a cinque anni fa, nuovi corsi di laurea e dottorati, un bilancio consuntivo che si è chiuso per il quinto anno consecutivo in attivo, con utile libero da vincoli di 1,8 milioni di euro e una no tax area estesa.

Eccole le principali novità dell’Università di Palermo per l’anno accademico 2020-2021, presentate oggi in conferenza stampa dal rettore, Fabrizio Micari. Il via alle immatricolazioni è fissato per l’1 agosto e i servizi digitali consentono la completa gestione online anche delle iscrizioni ad anni successivi e di tutte le pratiche studenti, comprese le procedure per l’accesso alle lauree magistrali.

La prima sessione dei test online (Tol) per i corsi ad accesso programmato locale, posticipata a causa dell’emergenza pandemica, prende il via il 20 luglio e sarà possibile iscriversi ai testi entro le 13 del 6 luglio.

La seconda sessione di Tol e i test per i corsi ad accesso programmato nazionale, invece, è in programma a partire dall’1 settembre. “Il dato degli immatricolati in continua crescita – ha detto il rettore Micari – mette in evidenza la sempre maggiore attrattività del nostro Ateneo, che lavora con continuità per costruire un’offerta formativa sempre più ampia e competitiva, mettendo in campo azioni di orientamento sempre più efficaci e perseguendo un continuo miglioramento delle qualità dei servizi dedicati ai nostri studenti. Il bilancio consuntivo, in attivo per il quinto anno consecutivo e con un utile di 1,8 milioni di euro, è l’espressione di una realtà stabile e solida, che gestisce le proprie risorse finanziarie in modo sano, oculato e sostenibile”.

Per il prossimo anno accademico Unipa punta su nuovi corsi di laurea e dottorati, anche internazionali. Sono complessivamente 134 i corsi di studio tra triennali, magistrali e magistrali a ciclo unico. Nel prossimo anno l’offerta formativa sarà arricchita da cinque corsi di nuova attivazione: Architettura e progetto nel costruito, Neuroscience, Architettura del paesaggio, Scienza dell’alimentazione e della nutrizione umana e Migrations, rights, integration. Ventitrè, invece, i dottorati di Ricerca, di cui 16 internazionali.

Il totale dei posti con borsa di studio è di 164, numero in continua crescita. “In un difficile momento come questo, drammaticamente segnato dall’emergenza dovuta alla pandemia – dice il rettore -, la nostra istituzione è stata sempre presente per il sostegno allo studente. Abbiamo realizzato azioni concrete per i nostri studenti e le loro famiglie anche con un regolamento tasse che colloca in no tax area, estesa da 13 a 25 mila”.

Non pagheranno le tasse universitarie gli studenti appartenenti a un nucleo familiare il cui reddito Isee è inferiore o uguale a 25mila, ad UniPa si tratta di 2 iscritti su 3. E un allargamento della no tax area che supera largamente la proposta di estensione ai redditi inferiori ai 20mila euro fatta dal ministro dell’Università. Dal 2020-2021 quasi il 70 per cento degli studenti sarà totalmente esonerato dal pagamento delle tasse. Ci saranno anche significative riduzioni sulla tassazione per i redditi tra i 25mila e i 30mila euro.

E’ un Ateneo virtuoso che possiede indici di sostenibilità finanziaria e di tempestività dei pagamenti che confermano la solidità della gestione economico-patrimoniale – aggiunge il direttore generale dell’Università degli Studi di PALERMO, Antonio Romeo -. L’Ateneo continua a investire in nuovi servizi agli studenti, in sostenibilità ambientale e in infrastrutture e si è dotato di un parco progetti per la valorizzazione dell’ingente patrimonio immobiliare in una prospettiva di sviluppo e di crescita di medio periodo”.

Sul fronte dei servizi agli studenti sono stati attivati quelli di supporto a distanza delle Segreterie studenti con un sistema di ticketing online, la chat e il servizio di prenotazione online degli appuntamenti con il personale delle segreterie. Attivo anche il servizio di car e bike sharing AmiGo by Amat, con agevolazioni dedicate con abbonamenti gratuiti per studenti, dottorandi e specializzandi, che hanno partecipato a un apposito bando, tariffe scontate del 50 per cento sull’abbonamento annuale e un piano tariffario riservato per l’intera Comunità UniPa.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.