"Borsellino quater". Secondo la legale Di Gregorio ci sarebbero "anomalie sul caso Scarantino" :ilSicilia.it
Caltanissetta

L'arringa dell'avvocato diGaetano Murana nel processo in corso a Caltanissetta

Borsellino quater. Secondo la legale Di Gregorio ci sarebbero “anomalie sul caso Scarantino”

di
12 Gennaio 2017

Sono parecchie le anomalie, secondo l’avvocato Rosalba Di Gregorio, sulla gestione del falso pentito Vincenzo Scarantino e degli altri ex collaboratori di giustizia Francesco Andriotta e Calogero Pulci durante le prime indagini sulla strage di via D’Amelio. Anomalie che la penalista palermitana ha sottolineato questa mattina durante la sua arringa nel processo “Borsellino quater” – in corso davanti alla Corte d’assise di Caltanissetta – come legale di parte civile di Gaetano Murana, uno degli imputati condannati ingiustamente nel secondo processo per l’eccidio del 19 luglio ’92 sulla base delle dichiarazioni degli stessi falsi pentiti ora accusati di calunnia.

Nella sua requisitoria – ha detto di Gregorio – la Procura ha parlato di depistaggio a più voci. Ma sono soltanto le voci dei tre balordi? Ci sono verbali che io definisco sospetti, con interrogatori di 8 o 9 ore senza pause. I pm Anna Palma e Nino Di Matteo ci hanno parlato di episodi in cui Scarantino si fermava per mangiare un panino e consumava il pasto davanti a loro, ma di queste pause nei verbali dovrebbe esserci traccia. Invece il poliziotto Salvatore Coltraro, che abbiamo sentito sul periodo che Scarantino passò in Liguria, ricorda che l’ex pentito usciva dalla stanza e faceva pause di oltre mezz’ora”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin