Bufera sul sondaggio Piepoli, la Lega: "Sindaco Orlando in realtà è sesto su sei" :ilSicilia.it

Bufera sul sondaggio Piepoli, la Lega: “Sindaco Orlando in realtà è sesto su sei”

18 Ottobre 2019

«Quando abbiamo aperto i siti di informazione – scrivono in una nota il Commissario Provinciale della Lega a Palermo Antonio Triolo ed il Capogruppo al Comune e Responsabile Regionale Enti Locali della Lega Igor Gelarda – la notizia di Orlando al sesto posto fra i Sindaci più amati in Italia ci ha lasciato sgomenti. Guardando la nostra Palermo, ormai al disastro, pensavamo di stare su scherzi a parte ed invece sembriamo solo essere all’ennesima puntata di quella che, in un suo libro, Marcello Foa definisce “La fabbrica del falso”, nonostante la professionalità dell istituto Piepoli che ha realizzato il sondaggio».

«Piepoli  – proseguono gli esponenti del Carroccio – ha intervistato un campione di persone chiedendo chi tra i 6 sindaci delle principali città italiane fosse il preferito. Leoluca Orlando è sesto su sei Sindaci rilevati ovvero ultimo, la notizia vera è dunque: “Orlando ultimo per gradimento tra i Sindaci delle principali città d’Italia”. È chiaro che Leoluca Orlando è al minimo della sua popolarità, ponendosi all’ultimo posto, con un gradimento di appena il 24%, finendo persino alle spalle di Virginia Raggi».

“Ci spiace – concludono Triolo e Gelarda – avere conferma che il degrado e la cattiva amministrazione che vediamo attorno a noi e contro cui la Lega si batte quotidianamente non è evidentemente un parto della nostra fantasia ma una percezione confermata da questa “brillante” performance del Sindaco di Palermo. Avremmo decisamente preferito esserci immaginati tutto che avere tristemente ragione sullo stato in cui versa la nostra città e sul disagio dei nostri concittadini grazie ad un Sindaco che, parafrasando il suo slogan elettorale, evidentemente l’amministratore non lo sa fare”.

 

LEGGI ANCHE:

Sondaggio Piepoli: Leoluca Orlando tra i sei sindaci più amati dagli italiani

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.