Bufera sulle terapie intensive in Sicilia, Orlando: "Grave mancanza di chiarezza" :ilSicilia.it

LE PAROLE DEL SINDACO DI PALERMO

Bufera sulle terapie intensive in Sicilia, Orlando: “Grave mancanza di chiarezza”

di
21 Novembre 2020

Le notizie di stampa su ambiguità e criticità nel sistema dei dati ospedalieri impongono di pretendere che i Sindaci siano correttamente informati. E’ molto grave la mancanza di chiarezza, che denuncia e produce confusione istituzionale e alimenta sfiducia e allarme da parte dei cittadini“.

Lo dichiara il sindaco di Palermo, nonché presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando. Parole che seguono le polemiche scaturite dall’audio del dirigente generale del Dipartimento Pianificazione Strategica della Regione Siciliana, Mario La Rocca.

IL MONITO DEL SINDACO

Ripetutamente e formalmente ho chiesto, come credo che tutti noi chiediamo e pretendiamo, che i dati siano veritieri e siano comunicati con costante periodicità. Da questo punto di vista, ancora lo scorso 13 novembre, ho avuto assicurazione dai Ministri Speranza e Azzolina e dal Presidente Musumeci – ciascuno per la propria competenza – sulla entità dei dati; così come ho avuto conferma che, ove si riscontrasse che i dati cambiano in peggio, io venga avvertito come vengano avvertiti tutti i sindaci siciliani. E che tutti i Sindaci vengano soprattutto avvertiti per tempo per consentire di adottare tutti i provvedimenti necessari“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin