"Buono a Sapersi" con Elisa Isoardi: le telecamere di Rai1 arrivano a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

Ecco "i segreti del nero di seppia"

“Buono a Sapersi” con Elisa Isoardi: le telecamere di Rai1 arrivano a Palermo

14 Marzo 2018

Domani, giovedì 15 marzo, a “Buono a Sapersi”, alle ore 11:05 su Rai Uno, con Elisa Isoardi si parlerà di seppie, utili in caso di fragilità capillare, che si manifesta con la comparsa di piccole macchie cutanee a forma di ragnatele.

Non mancherà un collegamento con l’inviato Umberto Salamone, che a Santa Flavia e a Bagheria, in provincia di Palermo, svelerà i segreti del nero di seppia.

Beppe Gallina, venditore ittico, descriverà le caratteristiche delle seppie, dando qualche consiglio utile su come pulirle e cucinarle. Valentina Galiazzo, nutrizionista, ne illustrerà le proprietà benefiche, indicando i modi migliori per cuocerle ed abbinarle ad altri cibi. Il Dottor Massimo Gallucci, angiologo all’Ospedale San Giovanni Addolorata di Roma, spiegherà come i sali minerali, contenuti nelle seppie, possono aiutarci a contrastare la fragilità capillare.

seppieMassimo Martina, maestro di cucina, mostrerà come si preparano il carpaccio e l’insalatina di seppie. Gli farà eco la collega Rita Monastero, che preparerà una zuppetta di seppie con spinaci e funghi. Spazio anche al “borsino” della spesa, con le quotazioni di Mr. Prezzo, Claudio Guerrini, dal mercato coperto di Novara.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.