"Bus e tram con pochi passeggeri a Palermo", Bruxelles bacchetta Orlando :ilSicilia.it
Palermo

la relazione della Corte dei Conti Ue

“Bus e tram con pochi passeggeri a Palermo”, Bruxelles bacchetta Orlando

di
3 Marzo 2020

I progetti cofinanziati dall’Ue a Napoli e Palermo per aumentare l’uso dell’autobus e del tram hanno “subito notevoli ritardi”. E una volta che “i progetti sono stati completati, il numero effettivo di utenti è risultato significativamente inferiore a quello programmato“.

A metterlo nero su bianco è la Corte dei Conti Ue che in una relazione sulla mobilità sostenibile, redatta dopo aver visitato 8 città in quattro Paesi europei (Italia, Spagna, Germania e Polonia), bacchettano la Giunta Orlando.

Tram Palermo-Linee-Amat-eds-biglietti
FOTO © D.G.

A Palermo, i revisori hanno esaminato la costruzione della linea del tram e l’acquisto di autobus nuovi, con 137 e 11 milioni di euro stanziati (103 e 8 dall’Ue). Nonostante l’acquisto di nuovi bus, inoltre, sia nel capoluogo campano che in quello siciliano l’età media del parco vetture è aumentata dal 2013 al 2018 da 12,1 a 13,4 anni per Napoli e da 10,3 a 12,4 anni per Palermo. In generale, sottolineano i revisori Ue, nonostante i finanziamenti Ue nelle città europee non c’è stata “riduzione significativa nell’uso dell’automobile e l’inquinamento in molte città tuttora supera i limiti di sicurezza”.

Insomma nuove grane per l’assessore alla Mobilità Giusto Catania e per il sindaco Orlando.

Il MIT lo scorso 18 dicembre ha bocciato il progetto delle nuove linee tram D-E-F-G, dando tempo fino al 30 aprile per integrare i documenti tecnici. A Palazzo delle Aquile hanno meno di due mesi per convincere il Ministero dei Trasporti e l’Europa che il progetto delle nuove linee di tram è valido e conveniente.

 

 

LEGGI ANCHE:

Nuove linee Tram: tre mesi per sperare, ecco perchè Palermo rischia di non ottenere i fondi

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro