Calcio, a breve la firma per la cessione del Palermo :ilSicilia.it
Palermo

ad annunciarlo Maurizio Belli

Calcio, a breve la firma per la cessione del Palermo

di
22 Novembre 2018

Financial Innovations Team, in qualità di advisor incaricato dalla proprietà’ della U.S. Città di Palermo S.p.a. a seguire la cessione della Società,  ha reso noto che “uno degli investitori, che nei giorni scorsi aveva manifestato l’interesse a rilevare il gruppo, ha completato i propri approfondimenti e confermato l’acquisizione del 100% delle azioni“. E’ quanto si legge in una nota a firma di Maurizio Belli, amministratore delegato Financial Innovations Team.

Il comunicato è stato pubblicato sul sito internet del Palermo calcio: “La trattativa – continua la nota – è quindi da ritenersi conclusa positivamente. Per la firma definitiva saranno necessari ancora alcuni giorni per consentire alle parti di espletare le necessarie formalità”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.