Calcio Catania: rigettate le richieste della procura, nominati commissari per il concordato :ilSicilia.it
Catania

nessun commissariamento

Calcio Catania: rigettate le richieste della procura, nominati commissari per il concordato

di
28 Maggio 2020

No all’azzeramento del Cda con conseguente nomina di commissari e sì invece al concordato con riserva in bianco.

La sezione fallimentare del Tribunale di Catania, presieduta da Mariano Sciacca, ha rigettato le richieste cautelari della procura distrettuale nei confronti della società sportiva ‘Catania calcio’ per la conseguente presentazione del concordato avanzato.

Il tribunale ha nominato due commissari per la gestione del concordato: sono Letizia Guzzardi (commercialista) e Antonio Rossi (docente di diritto commerciale). Il tribunale fallimentare ha anche chiesto che nei prossimi 60 giorni venga “fatta chiarezza sul concordato” sia da parte della societa’ Catania calcio che da eventuali acquirenti.

“Non c’è alcun trionfo per la decisione del Tribunale fallimentare: oggi non c’è nessuno che ha vinto e nessuno che ha perso”, così il prof. Salvatore Nicolosi, che con gli avvocati Pierpaolo Sanfilippo, Armando Finocchiaro e il professore Concetto Costa ha rappresentato il Catania Calcio. La società rimane in mano all’attuale consiglio di amministrazione, mentre i due commissari giudiziali nominati si occuperanno esclusivamente della procedura di concordato. I provvedimenti del Tribunale oggi sono stati tre: oltre al rigetto della richiesta cautelare della Procura e l’approvazione del concordato i giudici hanno disposto, per conto di Finaria che controlla la società, che il Catania Calcio rediga una relazione dettagliata sulla proposta di acquisto presentata da Sigi Spa. Entro cinque giorni dovranno essere presentati dettagli su onorabilità, consistenza economica e piano industriale degli acquirenti e il Tribunale valuterà e indicherà la strada da seguire con tempi e modi ancora da decidere. La società rossazzurra ha contattato i legali della Sigi Spa per richiedere e ottenere i dati sollecitati dai giudici. “Noi vogliamo salvare il Catania e Torre del Grifo – ha sottolineato il prof. Nicolosi – e la storia di questa gloriosa società sportiva”

Leggi anche

Guai in arrivo per il Calcio Catania, la Procura presenta istanza di fallimento

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.