19 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.35
Palermo

Spezia e Cittadella il primo match

Respinto il ricorso del Palermo: via libera ai play-off

17 Maggio 2019

Il Collegio di Garanzia dello Sport dà il definitivo via libera ai play-off di Serie B.

Con decreto monocratico il presidente Franco Frattini ha rigettato il ricorso del Palermo contro l’ordinanza della Corte Federale d’Appello, che ieri aveva deciso di non rinviare l’avvio dei playoff in attesa della discussione nel merito del ricorso presentato dalla società rosanero, retrocessa all’ultimo posto del campionato di Serie B dalla sentenza del Tfn.

Considerato che in questa fase di sommaria delibazione –  scrive Frattini nel suo dispositivo – le questioni sollevate circa la competenza del collegio di Garanzia dello Sport e le altre questioni dedotte dalle parti non consentono l’assunzione di un provvedimento inaudita altera parte, senza l’audizione del collegio in camera di consiglio; ritenuto, pertanto, che non ricorrono le condizioni per la concessione del provvedimento cautelare richiesto; respinge l’istanza cautelare invocata”.

Stasera 17 maggio, dunque, Spezia e Cittadella scenderanno in campo alle 21 nel primo match del primo turno del play-off.

Lo staff di avvocati del Palermo calcio nella notte tra il 16 e 17 maggio aveva presentato ricorso cautelare al collegio di garanzia del Coni per “sospensione inaudita altera parte dell’esecutorietà della decisione presa ieri della corte federale di appello”.

I legali Francesco Pantaleone, Antonino Gattuso, Francesca Trinchera, Gaetano Terracchio e Francesco Di Ciommo avevano ha ravvisato gli estremi per chiedere che venissero interrotti i play-off. Oggi la decisione avversa.

Si spegne un’altra speranza, ma il Palermo non ha nessuna intenzione di mollare e di rassegnarsi alla decisione della giustizia sportiva che ha spedito il club dai possibili play-off promozione per la A, all’ultimo posto della classifica di B e quindi alla conseguente retrocessione in C.

In un comunicato la società rosanero fa sapere che “Il Palermo e i suoi esponenti tutti, prendono atto che con provvedimento delle ore 17.52 odierne il presidente del Collegio di Garanzia dello Sport, Franco Frattini, ha ritenuto di non assumere autonomamente la decisione a lui spettante ai sensi dell’art. 57 (co. 2 lett d) C.G.S. del Coni, nonostante l’estrema urgenza e la gravità dei fatti rappresentati”.

“La società continuerà tuttavia a rivendicare e difendere i propri diritti in ogni sede, nell’interesse del club e dei suoi valori sportivi, della Citta’, dei suoi abitanti e di tutti i sostenitori sparsi per il mondo”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Palermo, il Comitato rosanero con la società: “I tifosi scendono in campo”

Palermo al contrattacco: “Ricorso al Coni, stop ai play-off”

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.