Calcio, il Palermo affronta l'insidia Nola. Dubbio porte aperte per domenica :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DEL TECNICO GIANLUCA ESPOSITO

Calcio, il Palermo affronta l’insidia Nola. Dubbio porte aperte per domenica

26 Febbraio 2020

Altro giro ed altra corsa per il Palermo, atteso dalla sfida casalinga di campionato contro il Nola.

Una gara che potrebbe riservare uno sviluppo inatteso, visto che si sta valutando la possibilità di giocare la gara a porte chiuse. La vendita dei biglietti per la partita di domenica continua in modo normale, fatto sta che in Prefettura si sta valutando il da farsi. L’emergenza coronavirus è sbarcata in città e, visto il blocco dei campionati di basket e pallavolo, qualche dubbio sullo svolgimento del match rimane.

Una decisione attesa nei prossimi giorni ma che, salvo imprevisti, non dovrebbe portare alla chiusura del Renzo Barbera, vista anche la volontà, espressa dal sindaco Leoluca Orlando, di mantenere gli uffici pubblici aperti. Se non ci dovessero essere altri casi accertati, l’incontro si giocherà normalmente a porte aperte.

Intanto, in casa Palermo, è partita la call to action per la Polisportiva Virtuale. E’ stato pubblicato il bando sul sito ufficiale della società rosanero, con all’interno i requisiti e le modalità per partecipare al nuovo progetto targto Mirri.

CONOSCIAMO IL NOLA

Una partita insidiosa quella di domenica, con un avversario da non sottovalutare, visto il ruolino di marcia tenuto dalla formazione campana.

Gianluca Esposito, tecnico Nola

Quattro vittorie nelle ultime cinque gare, con dodici gol fatti e solo cinque subiti. Questi sono i numeri della formazione guidata dal tecnico Gianluca Esposito. L’allenatore, classe 77, ha saputo dare brio ad una squadra che ama proporre gioco servendosi di uno schema equilibrato e solido.

Una stagione, quella del Nola, che il mister commenta così: “E’ un momento positivo per noi. Nelle ultime dieci giornate abbiamo fatto un solo punto in meno rispetto al Palermo. Veniamo da una buona serie di risultati utili che ci ha dato una posizione tranquilla in classifica. L’obiettivo rimane raggiungere la quota salvezza, poi pensiamo agli altri traguardi“.

Sulla sfida contro il Palermo, il tecnico ha le idee chiare: “E’ la gara che tutte le squadre del girone aspettano. Io ho sentito l’intervista di Pelagotti in cui ha detto che tutte le squadre contro il Palermo danno di più ed ha ragione perchè per tanti giocatori-allenatori di questa categoria sarà la partita con più pubblico, più blasone, con una piazza importante. Una partita che a fine carriera ti ricorderai sicuramente. Ovviamente, una squadra come il Palermo deve mettere in preventivo che le avversarie diano il massimo per fare bella figura, non potrebbe essere altrimenti“.

Sul duello di altra classifica fra Palermo e Savoia, Esposito glissa le polemiche e sottolinea la bellezza di questo scontro di alta classifica. “Sono due squadre che stanno dando vita ad un bellissimo campionato, fatto di sfide avvincenti. Alla fine vincerà il più forte“.

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona