Calcio: il Palermo avvisa il Licata, rosanero a valanga contro il Misilmeri :ilSicilia.it
Palermo

8-0 al don carlo misilmeri

Calcio: il Palermo avvisa il Licata, rosanero a valanga contro il Misilmeri

di
17 Ottobre 2019

Il Palermo calcio batte in amichevole la formazione del Don Carlo Misilmeri con il risultato di 8-0. Fra i marcatori si annovera la doppietta di Sforzini e i gol di Felici, Peretti, Lucera, Ficarrotta, Ferrante e Santana. Buona partita dei giocatori rosanero, un chiaro messaggio in vista della sfida di domenica contro il Licata.

LA FORMAZIONE ROSANERO

22 Fallani, 3 Bechini, 6 Martinelli, 19 Lancini, 21 Lucera, 23 Doda, 26 Mauri, 32 Sforzini, 33 Langella, 54 Peretti, 75 Felici.

A disposizione: 1 Pelagotti, 12 Corallo, 4 Accardi, 5 Ambro, 7 Corsino, 8 Martin, 9 Ricciardo, 10 Rizzo Pinna, 11 Santana, 14 Ficarrotta, 15 Marong, 17 Ferrante, 20 Mendola, 24 Crivello, 27 Vaccaro, 73 Kraja.

LA PARTITA

Mattia Felici sblocca subito il risultato al 3′ con un bel destro dal limite che spiazza il portiere del Don Carlo. Dopo cinque minuti il Palermo raddoppia con un bel destro dal limite di Raimondo Lucera, che spiazza l’estremo difensore biancorosso grazie ad una deviazione.

Palermo - Misilmeri
Palermo – Misilmeri, foto di Fabio Lana

Al 12′ i rosanero triplicano grazie al gol di Sforzini, bravo a girare in rete un bel cross dalla destra di Lucera. L’attaccante palermitano al 26′ piazza la propria doppietta personale, portando il risultato sul 4-0. Al 36′ il Palermo porta il risultato sul 5-0 con Peretti, pronto a sfruttare il cross di Martinelli. La squadra di Pergolizzi potrebbe anche piazzare il sesto gol in chiusura di tempo, ma Langella spara a lato un facile assist di Sforzini.

Nel secondo tempo l’allenatore rosanero cambia molto in vista della sfida contro il Licata. In apertura della ripresa bel destro dai venticinque metri di Lo Re, che impegna severamente Fallani costringendolo alla parata in due tempi. Tre minuti dopo bella punizione di Mercanti che termina di poco a lato alla sinistra dell’estremo difensore rosanero.

La formazione di Pergolizzi torna in auge e va vicino al gol con una bella punizione di Mauri, di poco sopra la traversa. Meno di un minuto dopo e le aquile vanno ancora in gol. Ricciardo serve in profondità Ferrante che è bravo ad inserirsi, ad agganciare di sinistro e a battere il portiere avversario per il gol che vale il 6-0 in favore del Palermo.

A metà del secondo tempo entra in campo anche Luca Ficarrotta, che va subito vicino al gol con un bel destro dal limite che incoccia però il palo. A dieci minuti dalla fine Ricciardo stoppa bene e prova il destro dai trenta metri, ma la palla termina alta sulla traversa. Tre minuti dopo Ficarrotta viene steso in area, l’arbitro non ha dubbi e decreta il rigore. Sul dischetto si presenta l’esterno d’attacco rosanero che non sbaglia, 7-0 per il Palermo.

Allo scadere la squadra di Pergolizzi realizza anche l’ottavo gol. Bel lancio di Ficarrotta in profondità per Ricciardo, che prova il pallonetto ma il portiere riesce a respingere. Sulla palla vagante si fionda Mario Alberto Santana che calcia di collo pieno e realizza un gol bellissimo. La partita si chiude con l’incrocio dei pali colpito da Corsino, arretrato nei minuti finali a terzino visto l’infortunio di Vaccaro. Il finale dal Pasqualino, Palermo – Misilmeri 8-0.

LEGGI ANCHE

Calcio: Palermo-Licata, un legame che va oltre la partita | L’intervista

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.