Calcio: il Palermo passa con il minimo sforzo, sconfitto il Castrovillari | FOTO e PAGELLE :ilSicilia.it
Palermo

DECIDE IL RIGORE DI RICCIARDO

Calcio: il Palermo passa con il minimo sforzo, sconfitto il Castrovillari | FOTO e PAGELLE

15 Dicembre 2019
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero
Castrovillari-Palermo, foto di Salvo Rosanero
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero
Castrovillari - Palermo, Ph. Salvo Rosanero

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Il Palermo porta a casa tre punti pesanti, battendo in trasferta il Castrovillari per 1-0. A decidere l’incontro è il rigore trasformato da Giovanni Ricciardo al 29′. I rosanero così muovono la classifica, ma non spengono le polemiche sulle carenze dal punto di vista del gioco.

La formazione di Pergolizzi è apparsa contratta e perennemente in sofferenza sugli esterni. Il Castrovillari ha avuto il pallino del gioco per tutti i novanta minuti, ma la squadra rosanero è apparsa capace di chiudere bene degli spazi. Adesso il Palermo è atteso dall’ultimo impegno dell’anno contro il Troina.

IL MATCH

Tribune gremite in quel di Castrovillari, con circa 250 tifosi rosanero al seguito della squadra. Nel prepartita e durante le prime fasi dell’incontro, si è registrato il lancio di alcune bombe carta sia da parte dei supporter di casa che degli ospiti. Non si sono comunque verificati tafferugli ne fra le due tifoserie ne all’interno del settore ospiti.

Esordio a sorpresa per la prima maglia rosa, soggetta a critiche da parte dei sostenitori palermitani nelle scorse settimane.

LE FORMAZIONI

CASTROVILLARI (4-3-3): 1 Aiolfi, 2 Barilaro, 3 Greco, 4 Lanza, 5 Ferrante, 6 De Pace, 7 Cangemi, 8 Consiglio, 9 La Ragione, 10 Gagliardi, 11 Miocchi (cap.).

A disposizione: 12 La Rosa, 13 Mattei, 14 Grimaldi, 15 Buda, 16 Rosi, 17 Lucido, 18 Birzò, 19 Canale.

Allenatore: Salvatore Marra.

PALERMO (4-3-3): 1 Pelagotti, 23 Doda, 24 Crivello, 54 Peretti, 4 Accardi, 8 Martin, 6 Martinelli, 73 Kraja, 75 Felici, 14 Ficarrotta, 9 Ricciardo.

A disposizione: 22 Fallani, 3 Bechini, 5 Ambro, 10 Rizzo Pinna, 15 Marong, 17 Ferrante, 21 Lucera, 26 Mauri, 33 Langella.

Allenatore: Rosario Pergolizzi.

PRIMO TEMPO

Parta meglio il Castrovillari, con un netto predominio sulle fasce. Gli uomini di Pergolizzi si preoccupano soprattutto di trovare una quadra in campo, cercando di sferrare il colpo vincente al momento giusto.

All’11’ buco clamoroso di Accardi, che lascia Cangemi libero di crossare. Il tracciante fortunatamente non trova la deviazione degli attaccanti calabresi, ma sugli esterni il Palermo continua a soffrire.

Al 21′ prima conclusione degna di nota della partita da parte di Cangemi, il cui destro termina un metro a lato. Due minuti dopo giallo per Felici, per un fallo tattico a centrocampo. Al 25′ il Palermo si rende pericoloso su calcio piazzato: cross di Martin che di poco non trova la deviazione sotto porta di Accardi in proiezione offensiva, l’azione poi sfuma.

La formazione di Pergolizzi soffre sulla fascia destra, dove Cangemi fa quel che vuole contro uno spaesato Accardi.

Al 29′ episodio chiave della partita: Ferrante controlla male un pallone in area e si fa anticipare da Felici, stendendolo in area. L’arbitro Rinaldi non ha dubbi e concede il rigore. Sul dischetto si presenta Giovanni Ricciardo, a secco dalla sfida contro il Corigliano. L’attaccante rosanero calcia male ma riesce comunque a buttare la palla in rete, Castrovillari – Palermo 0-1.

I rosanero possono fare così la loro partita, giocando in ripartenza. Al 34′ grande occasione per Felici, che si libera bene in piena area di rigore e calcia potente di sinistro, ma Aiolfi respinge.

Non succede più nulla nel primo tempo, a parte il giallo rifilato a De Pace per un fallo su Felici. Il Palermo va all’intervallo avanti 1-0.

SECONDO TEMPO

Mister Marra effettua il suo primo cambio ad inizio secondo tempo, fuori Consiglio e dentro Rosi. Al secondo della ripresa ci prova Ficarrotta, ma calcia sbilanciato e Aiolfi para facile.

Il Castrovillari continua a provarci, senza però mai rendersi veramente pericoloso. Al 12′ del secondo tempo secondo cambio per i padroni di casa, fuori Miocchi e dentro Canale. Un minuto dopo Felici ha l’occasione per raddoppiare, ma il suo destro termina alto sopra la traversa.

Al 64′ giallo per Cangemi, per un fallo su Martinelli in ripartenza. Pergolizzi effettua il suo solito primo cambio, fuori Kraja e dentro Langella. Il Castrovillari gioca palla a terra, cercando triangolazioni veloci a smarcare gli esterni.

Cinque minuti dopo il Palermo si rivede in avanti con una conclusione di Ficarrotta, para centrale Aiolfi. Al 70′ doppio cambio nel Castrovillari, fuori De Pace e Lanza, dentro Mattei e Buda.

Al 36′ del secondo tempo Pergolizzi pratica il suo solito secondo cambio, fuori Ficarrotta e dentro Ambro. A quattro minuti dal novantesimo, fuori uno stanco Martinelli e dentro Mauri.

L’arbitro Rinaldi concede quattro minuti di recupero, ma non succede più nulla. Il Palermo vince con il minimo sforzo e porta a casa i 3 punti.

LE PAGELLE

Pelagotti 6: Mai impegnato, dirige bene il reparto arretrato.

Doda 6,5: Ottimo in fase difensiva, limita gli avanti calabresi.

Crivello 6,5: Torna il leader difensivo e la difesa torna a girare, perfetto.

Peretti 6: Fa il suo senza commettere errori.

Accardi 5: Il peggiore dei suoi, perennemente in difficoltà sulla fascia sinistra.

Martin 5,5: Limitato dai mediani del Castrovillari, non mette mai palloni importanti.

Martinelli 6: Si occupa più di difendere che di offendere, ma tiene a galla la diga di centrocampo.

Kraja 5,5: Supporta pochissimo gli attaccanti, poco pericoloso.

Felici 6,5: Fa il suo in fase offensiva, creando spazi per i compagni.

Ficarrotta 6,5: Il migliore dei tre d’attacco, è l’unico in casa rosanero che ci prova con frequenza.

Ricciardo 6: Segna il rigore e poco altro. E’ davvero lontano dal top della forma, ma il suo gol equivale a tre punti in classifica.

Langella s.v.

Ambro s.v.

Mauri s.v.

Pergolizzi s.v. Il suo contributo sul risultato è praticamente zero. La squadra non ha un gioco armonico e si limita a difendere il risultato sotto le direttive di Crivello. I suoi cambi sono ormai un disco rotto, prevedibile da tutti gli allenatori avversari. Lui è l’allenatore del Palermo, forse è l’unico a non averlo ancora capito.

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.