Calcio: il San Tommaso fa tremare il Palermo, al Modestino finisce 1-1 | Le Pagelle :ilSicilia.it
Palermo

TRABALLA LA PANCHINA DI PERGOLIZZI

Calcio: il San Tommaso fa tremare il Palermo, al Modestino finisce 1-1 | Le Pagelle

11 Gennaio 2020

Il Palermo conquista solo un pari contro il San Tommaso.

La formazione di Pergolizzi gioca una brutta partita, ma riesce a passare in vantaggio grazie ad una gran giocata di Langella. Poi si chiude a riccio in difesa e subisce il gol dei campani con Alleruzzo. La formazione irpina non ha rubato nulla, anzi forse merita qualcosa in più.

La panchina del tecnico rosanero traballa sempre di più. Le belle parole spese da Mirri in settimana non bastano a colmare la crisi di risultati e di gioco che la formazione rosanero attraversa da due mesi a questa parte.

IL MATCH

Pergolizzi rimane un allenatore stacanovista e ripropone subito Martin fra i titolari, nonostante la buona partita di Mauri contro il Marsala. Spazio dal 1′ a Floriano, con Ficarrotta che si accomoda in panchina.

Circa un centinaio i tifosi rosanero giunti allo stadio Modestino De Cicco in questo sabato invernale. Arbitra il signor Mattia Ubaldi della sezione Roma 1, assistenti Francesco Rinaldi e Michele Rispoli.

LE FORMAZIONI

SAN TOMMASO: 1 Landi, 2 Lambiase, 3 Madonna, 4 Colarusso, 5 Mannone, 6 Pagano, 7 Alleruzzo (Cap.), 8 Castro, 9 Sabatino, 10 Branicki, 11 Massaro.

A disposzione: 12 Dose, 13 Tiberio, 14 Falivene, 15 Zollo, 16 Cucciniello, 17 Raiola, 18 Colucci, 19 Konate, 20 Stoia.

Allenatore: Stefano Liquidato.

PALERMO: 1 Pelagotti,  23 Doda, 19 Lancini, 24 Crivello, 27 Vaccaro, 6 Martinelli (Cap.), 8 Martin, 33 Langella, 25 Floriano, 75 Felici, 9 Ricciardo

A disposizione: 22 Fallani, 5 Ambro, 14 Ficarrotta, 15 Bubacarr, 26 Mauri, 30 Silipo, 32 Sforzini, 54 Peretti, 73 Kraja.

Allenatore: Rosario Pergolizzi.

PRIMO TEMPO

Il Palermo parte forte, schiacciando il San Tommaso nella propria area di rigore, ma di conclusioni verso la porta di Landi nemmeno l’ombra. La prima occasione pericolosa arriva al 15′ con Felici, che con una percussione in area serve Langella che conclude di punta, ma trova l’opposizione di Colarusso.

Intorno al 20′ i campani si riversano in avanti. Alleruzzo serve in profondità Sabatino che si smarca bene in area, ma viene poi contrato da Vaccaro che mette in angolo. I rosanero mantengono il pallino del gioco, ma non riescono mai a concludere verso la porta, complice anche l’ottimo sistema difensivo messo in campo da mister Liquidato.

Il Palermo cala e Pergolizzi non trova validi accorgimenti tattici, il che consente al San Tommaso di spingersi in avanti. Ci prova Colarusso su punizione al minuto trentatre, bravo Pelagotti a respingere. Quattro minuti dopo è ancora il numero 4 biancoverde a rendersi pericoloso su calcio piazzato, ma l’estremo difensore rosanero ribatte ancora senza problemi.

Due minuti dopo durissimo fallo di Alleruzzo su Doda. L’arbitro estrae il giallo nei confronti dell’ex Lecce, mentre il terzino destro rosanero è costretto ad uscire. Entra in campo Manuel Peretti, alla settima presenza in campionato.

La formazione palermitana continua a calare sul piano del ritmo e in pieno recupero rischia ancora la beffa. Sugli sviluppi di un corner, mischia furibonda in area con Branicki che non riesce a trovare la deviazione vincente. Sulla conclusione dell’avanti irpino si chiude un brutto primo tempo, San Tommaso – Palermo 0-0.

SECONDO TEMPO

Il Palermo riparte ancora forte e stavolta trova subito il vantaggio. Bella percussione di Langella che arriva al limite dell’area. Il centrocampista rosanero calcia di sinistro e batte Lanni per il gol che vale l’1-0. Un minuto dopo giallo per Floriano per fallo tattico.

Il San Tommaso non si demoralizza e ci porva con Branicki di testa, palla a lato. I rosanero iniziano a chiudersi, sfruttando l’esperienza della propria retroguardia. Al 55′ primo cambio nel San Tommaso, dentro il neo-acquisto Konate al posto di Castro. Gli irpini passano così a tre punte.

Stefano Liquidato, A.C.D. San Tommaso
Stefano Liquidato – Foto Fb “ACD San Tommaso”

I biancoverdi hanno il pallino del gioco ma non riescono a rendersi pericolosi. Al 70′ cambio nei rosanero, fuori Floriano e dentro Ficarrotta. Un minuto dopo ci prova Alleruzzo, sugli sviluppi di un calcio piazzato, ma il tiro termina alto sopra la traversa. Al 76′ fuori uno spento Mattia Felici, dentro Andrea Silipo.

Cinque minuti dopo quarto cambia in casa Palermo, fuori Ricciardo e dentro Sforzini. In campo succede poco, con i rosanero chiusi a riccio e il San Tommaso senza vere trame offensive. Stefano Liquidato effettua il suo secondo cambio, fuori Sabatino e dentro Colucci.

Gli irpini ci provano soprattutto da palla inattiva, ma senza mai riuscire a sfondare il muro difensivo rosanero. A quattro minuti dalla fine avviene l’impensabile. Cross di Colarusso, con Konate che effettua una sponda per Alleruzzo, che mette la palla in rete. Al Modestino San Tommaso – Palermo 1-1.

Il Palermo si fa prendere dall’ansia e perde la testa. Vaccaro atterra un avversario sotto gli occhi dell’arbitro, che gli rifila il rosso. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, Martin mette un pallone al bacio per Sforzini che spreca clamorosamente. Sul capovolgimento di fronte, Konate è egoista e non serve il compagno libero, ma il suo tiro va fuori di poco.

La confusione regna sovrana. In pieno Alleruzzo sfiora la rete prima su calcio piazzato e poi sugli sviluppi di un corner, ma la palla non entra. Finisce 1-1 fra San Tommaso e Palermo, la panchina di Pergolizzi trema sempre di più.

LE PAGELLE

Pelagotti 6,5: Sempre pronto quando è stato chiamato in causa, partecipa alla manovra anche in fase di costruzione.

Doda 5,5: Non proprio la sua miglior partita, poi arriva il fallo di Alleruzzo che lo costringe al cambio.

Lancini 5,5: Nonostante la buona assistenza di Crivello, regala troppi spazi agli avanti irpini.

Crivello 6,5: Fuori categoria, gioca con sicurezza e la trasmette ai compagni.

Vaccaro 4: Appare ancora sulle gambe. Spinge molto ad inizio primo tempo, poi cala. Nel finale perde la testa e si fa cacciare.

Martinelli 6: Copre bene la mediana e non concede mai la giocata facile agli avversari.

Martin 5: Non la sua miglior partita, non era al top della condizione e si è visto.

Langella 7: Uomo partita, fa il gol che sblocca il risultato. Poi anche lui si deve arrendere al San Tommaso.

Floriano 5: A mezzo servizio, gioca bene venti minuti, poi sparisce.

Felici 5: Stessa cosa di Floriano, avrebbe bisogno di un pò di respiro

Ricciardo 3,5: Se con il Marsala ha giocato da 4, oggi ha fatto se possibile peggio. Passeggia letteralmente per il campo.

Peretti 6: Entra in un momento difficile ma fa il suo.

Ficarrotta s.v.

Silipo s.v.

Sforzini 5: Sulla sua testa si ritrova la palla che poteva valere il 2-1, ma la spreca clamorosamente.

Pergolizzi 0: Incommentabile. Liquidato lo surclassa sul piano tattico e non riesce a trovare mai soluzioni valide. Langella e la divina provvidenza lo aiutano, ma poi anche la dea bendata si stanca dei suoi cambi ruolo per ruolo e lo punisce con il gol del San Tommaso. La sua panchina traballa e l’ombra delle critiche cala su di lui.

Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Come se fosse Antani

Da oggi un nuovo blog s unisce a quelli già esistenti. Si intitola "Come se fosse Antani", con un riferimento più che esplicito al celebre film. "Amici miei". E' il blog di Giovanna Di Marco