Calcio: Palermo bene in amichevole, ma occhio al Giugliano | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

L'INTERVISTA AL MISTER CAMPANO, MASSIMO AGOVINO

Calcio: Palermo bene in amichevole, ma occhio al Giugliano | FOTO

di
28 Novembre 2019

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Il Palermo calcio batte in amichevole il Città di Carini con il risultato di 8-0.

Buona prova per gli uomini di Rosario Pergolizzi, attesi dalla sfida contro il Giugliano, match valevole per la 14ª giornata del campionato di Serie D – Girone I.

Intanto, arrivano brutte notizie per i tifosi rosanero. La trasferta campana non sarà consentita ai tifosi del Palermo, a causa dell’ammonimento subito dall’Osservatorio nelle trasferte di Messina e di Nola, nonché per i fatti accaduti allo stadio di Palmi, dove i dissidi interni alla tifoseria siciliana hanno provocato scontri all’interno del settore ospiti.

Nel primo tempo il Palermo chiude sul 4-0, con la doppietta di Lucera, il gol di Ficarrotta e un autorete di un difensore avversario. Minutaggio importante per alcuni uomini chiave rosanero, anche per consentire al mister rosanero di avere qualche alternativa.

Nella ripresa si prende la scena Giovanni Ricciardo. L’attaccante segna addirittura un poker, che ferma il punteggio finale sul 8-0. Buona prestazione complessiva per la compagine rosanero, che domenica recupererà anche Lancini.

GIUGLIANO: L’INTERVISTA A MASSIMO AGOVINO

In casa Giugliano cresce l’attesa per la sfida contro i rosanero. I campani infatti sono una vera e propria corazzata fra le mura amiche, con sei vittorie conquistate in altrettanti incontri svolti fino ad adesso.

Le statistiche parlano di una formazione forte in casa ma che si trasforma negativamente in trasferta, con una sola vittoria all’attivo. In altre parole, sui 22 punti ottenuti dal Giugliano in questo girone d’andata, solo quattro sono stati presi in trasferta, al netto dei 18 casalinghi.

Numeri che devono fare riflettere il Palermo, atteso da una sfida difficile e su un campo in cui, fino ad oggi, non ha mai conquistato punti nessuno.

Di questo e di tanto altro abbiamo parlato con il mister della formazione campana, Massimo Agovino.

Mister, grazie del suo tempo. A suo modo di vedere, che campionato sta facendo il Giugliano?

Un buonissimo campionato per quello che dovevamo fare. Leggevo, da parte di alcuni addetti ai lavori, che noi eravamo una corazzata. Abbiamo fatto quattro acquisti per fare un torneo di D dignitoso e credo che ci siamo riusciti.

In casa sei su sei, in trasferta faticate. Come mai questo dualismo di prestazioni?

Siamo partiti male con il Castrovillari, poi abbiamo usufruito del nostro fortino casalingo. In trasferta, onestamente, siamo un’altra squadra. In casa invece siamo spinti da un grande pubblico, facciamo partite garibaldine e corriamo per cento minuti. Fuori, vittoria di Nola a parte, non abbiamo fatto grandi cose. Dobbiamo lavorarci su.

Come affronterete la sfida contro il Palermo?

È una partita dove abbiamo poco da perdere. Mi attendo una squadra concentrata e motivata, di grandi idee. Non firmerei per il pareggio, anche se il Palermo ci metterà in difficoltà. Loro hanno individualità e un bel gioco, per questo c’è da fare i complimenti a Pergolizzi.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin