Calcio, Palermo: caso stadio, "ad oggi nessuna proposta di convenzione" :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DI SAlVATORE ORLANDO

Calcio, Palermo: caso stadio, “ad oggi nessuna proposta di convenzione”

di
18 Giugno 2020

In riferimento alla nota indicata in oggetto, si rappresenta che non risulta pervenuta alla scrivente Presidenza del Consiglio Comunale la proposta di deliberazione di Consiglio Comunale inerente la convenzione tra la Società Palermo S.S.D. a r.l. ed il Comune di Palermo“.

Il presidente del consiglio comunale di Palermo Salvatore Orlando, ha così replicato ai dubbi, espressi dalla dirigenza rosanero,  sul caso dello stadio Renzo Barbera.

Si precisa che, a norma del vigente Regolamento del Consiglio Comunale, la richiesta di parere alle Commissioni Consiliari permanenti sulle proposte di deliberazione, funzionale alla
iscrizione all’ordine del giorno dei lavori consiliari, è rimessa all’esclusiva competenza del Presidente del Consiglio Comunale“.

Infine, nel prendere atto delle preoccupazioni rappresentate nella nota in oggetto, si invitano le funzioni assessoriali e dirigenziali in indirizzo ad adottare, con sollecitudine, ogni ritenuta iniziativa, notiziando lo scrivente“.

UNA POLEMICA SENZA FINE

Un caso che va avanti ormai dal 11 giugno, quando il Palermo inviò una PEC sul tema.

Nella suddetta missiva, la società di viale del Fante esprimeva perplessità per il mancato coinvolgimento in una presunta bozza di convenzione. Tale documento però, come affermato dallo stesso presidente Orlando, non risulta ad oggi in discussione a Palazzo delle Aquile. +

Tanto che il collegio dei revisori dei conti, non più tardi di due giorni fa, ha chiesto chiarimenti in merito alla questione. L’organo di controllo ha difatti posto l’accento su determinati aspetti della vicenda.

Sulla base di interventi di alcuni consiglieri comunali – si legge nella nota –, è emerso che lo stadio Barbera risulterebbe essere stato utilizzato sine titulo e senza che, dal relativo utilizzo, sia stato riscosso dal comune di Palermo alcun corrispettivo“.

Nel tardo pomeriggio di ieri, è arrivato l’intervento del sindaco Leoluca Orlando e degli assessori D’Agostino e Petralia, per calmare un pò le acque. Ma la questione è spinosa e richiederà certamente un intervento urgente.

Lo stadio Renzo Barbera è un patrimonio di tutto il popolo rosanero, come sottolineato da un tifoso doc come Ninni Terminelli, iscritto anche al comitato di azionariato popolare “Amici Rosanero”, in un videomessaggio inviato ieri alle istituzioni politiche.

Si attende quindi una conclusione della vicenda, che potrà solo arrivare con la sottoscrizione della nuova convenzione. L’ultimo documento sottoscritto fra il comune di Palermo e una società sportiva risale infatti al 2013, quando era ancora presidente Maurizio Zamparini.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.