Calcio, Palermo: tifosi rosanero in massa a Ragusa, ma arrivarci sarà un'epopea :ilSicilia.it
Palermo

In pullman trasferta più lunga di quella di Castrovillari

Calcio, Palermo: tifosi rosanero in massa a Ragusa, ma arrivarci sarà un’epopea

di
23 Gennaio 2020

I tifosi del Palermo attendono con impazienza l’ennesima trasferta di questa stagione, in casa del Marina di Ragusa. Una partita nella quale i supporter palermitani sono pronti a muoversi in massa, strade permettendo.

E’ dura essere siciliani, soprattutto quando dal capoluogo palermitano ti devi spostare verso la Sicilia Orientale. Il problema è posto dalle condizioni pietose in cui verso l’autostrada Palermo-Catania, in particolare il tratto compreso fra Scillato e Ponte Cinque Archi.

La chiusura dei viadotti Himera e Cannattello (quest’ultimo ai soli mezzi pesanti) metteranno in seria difficoltà i sostenitori palermitani che vorranno recarsi in trasferta. L’impresa sarà certamente più agevole per chi si muove in macchina.

DUE I PERCORSI CONSIGLIATI PER LE AUTO

Due i percorsi consigliati dai navigatori satellitari per gli automobilisti. Nel primo caso è prevista l’uscita allo svincolo di Enna, per poi lambire, fra gli altri, i comuni di Piazza Armerina, Caltagirone, Grammichele e Comiso. Un percorso interno ma che permette di tagliare qualche chilometro. In caso di maltempo, bisogna però fare attenzione ai banchi di nebbia nelle vicinanze del capoluogo più alto d’Italia.

Nella seconda opzione, l’itinerario prevede di prendere l’uscita per Caltanissetta e di proseguire sulla SS626 fino a Gela. Giunti sulla costa,  bisogna percorrere il litorale e raggiungere la SP17, in modo da arrivare così nei pressi dell’impianto sportivo ragusano.

PROBLEMI PER CHI SI MUOVE IN PULLMAN

Discorso totalmente diverso per coloro i quali si muoveranno in pullman. La chiusura ai mezzi pesanti del tratto fra Resuttano e Ponte Cinque Archi costringe quest’ultimi a due possibili alternative. La prima prevede l’attraversamento delle strade provinciali 19, 10, 72 e 112 e di un pezzo della SS112 fino al rientro in autostrada.

Una deviazione che obbliga all’attraversamento dei centri abitati di Resuttano e Santa Caterina Villarmosa, già colpiti in precedenza da dissesti idrogeologici, nonché di tratti pieni di strade dissestate e pericolosi crepacci. Proprio qualche giorno fa un camion è uscito di strada all’interno del percorso alternativo, paralizzando il traffico per ore. A seguito di questo incidente, le compagnie di linea hanno eseguito un cambio di itinerario che allunga di oltre 1 ora e mezza le tempistiche sulla tabella di marcia.

Tradotto, i tifosi rosanero che si muoveranno in pullman potrebbero impiegare più tempo di quello necessario a raggiungere Castrovillari, traghetto compreso. Oltre cinque ore di viaggio per percorrere circa 300 km, un vero e proprio scandalo.

Avviso ai naviganti quindi, premunitevi per tempo e viaggiate sicuri.

AGGIORNAMENTO: CHIUSA LA SP19 – PERCORSO ALTERNATIVO PER I MEZZI PESANTI

In una nota diffusa nella tarda serata di giovedì 23 gennaio, l’Anas informa della chiusura dello svincolo di Resuttano.

Il percorso alternativo  prevede quindi l’uscita allo svincolo di Tremonzelli e, dopo avere percorso le strade statali 120, 117, 121 e la strada provinciale sp33, il rientro in autostrada allo svincolo di Mulinello.

Tale disposizione si è resa necessaria in seguito all’istituzione, da parte del Libero Consorzio di Caltanissetta, del divieto di transito ai mezzi pesanti lungo la sp 19.

LEGGI ANCHE

https://www.ilsicilia.it/calogero-dg-marina-di-ragusa-palermo-piazza-importante-a-noi-interessa-far-bene/

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin