Calcio: Saraniti la apre, Floriano la chiude: Juve Stabia-Palermo 1-2 | LE PAGELLE :ilSicilia.it
Palermo

IL POSTICIPO DELLA DECIMA GIORNATA

Calcio: Saraniti la apre, Floriano la chiude: Juve Stabia-Palermo 1-2 | LE PAGELLE

di
12 Novembre 2020

Finisce 1-2 Juve Stabia-Palermo, posticipo valevole per il posticipo dell decima giornata del campionato di Serie C – Girone C.

Il Palermo parte forte e passa immediatamente in vantaggio con Saraniti. L’attaccante siciliano riesce a sbloccarsi con un bellissimo colpo di testa ad incrociare sul secondo palo, sfruttando al meglio il cross dalla desta di Kanoutè. La Juve Stabia prova a trovare il pareggiando sfruttando il possesso palla e verticalizzando con velocità. Alla mezzora le vespe avrebbero trovato anche il pari con Garattoni, ma il difensore campano si è aiutato con un braccio e l’arbitro Carella ha giustamente annullato la realizzazione. Un minuto dopo Saraniti è costretto ad abbandonare il campo, sostituito da Lucca.

Nella ripresa la Juve Stabia ci prova a più riprese con Mastalli e Fantacci, ma senza successo. Al decimo della ripresa fuori Almici e Martin, dentro Accardi e Florano.  Al 62′ Boscaglia perde anche Odjer per infortunio, al suo posto Peretti. Sei minuti dopo episodio dubbio in area rosanero: il neoentrato Bubas sfrutta un errore di Accardi ed entra in area, Peretti intercetta di mano ma per l’arbitro non è rigore.

Al 73′ il Palermo la chiude. Contropiede letale di Rauti che fa un coast to coast incontrastato e serve Floriano. L’ex Bari è freddo e beffa Tomei: 0-2 al Romeo Menti. Nove minuti dopo altro episodio dubbio in area rosanero: stavolta è Accardi ad intercettare il pallone di braccio, ma il giudice di gara lascia proseguire. Nell’ultimo minuto di recupero l’arbitro Carella fischia un calcio di rigore per un fallo di Corrado su Fantacci. Sul dischetto si presenta l’ex primavera del Milan Mastalli, che spiazza Pelagotti ed accorcia le distanze. Ma non c’è più tempo: Juve Stabia-Palermo termina 1-2.

LE PAGELLE

Pelagotti 6 – Fa nel complesso una buona partita, sul rigore di Mastalli non può nulla.

Almici 6,5: Partita di personalità per l’esterno rosanero, poi sostituito nei primi minuti della ripresa.

Palazzi 5 – Troppi errori in fase d’uscita, che mettono a rischio il risultato. A fine primo tempo si becca pure un giallo evitabile per un fallo su Mastalli.

Marconi 7 – Prestazione positiva, soprattutto nel primo tempo.

Corrado 5,5 – Poteva fare di più. Dopo l’ingresso di Floriano si fa vedere di più in fase offensiva, ma è ancora troppo poco.

Odjer 6,5 – Partita di quantità per il mediano, poi costretto ad uscire per infortunio.

Martin 6 – La sua presenza in campo garantisce quelle geometrie mancate nelle prime uscite stagionali.

Kanoutè 6 – Ottimo l’assist per il gol di Saraniti che apre le marcature, poi sparisce.

Broh 6 – Troppo irruento in certe situazioni di gioco, ma nel complesso gioca una buona partita.

Rauti 7,5 – Sembra avere delle pile duracell al posto dei polmoni. Inesauribile.

Saraniti 7 – L’attaccante palermitano riesce finalmente a sbloccarsi. Una gioia però frenata dall’infortunio contratto alla mezzora.

All. Boscaglia 7 – Il periodo e gli uomini sono quello che sono, ma il tecnico fa valere tutta la sua esperienza. L’ingresso di Floriano nella ripresa spezza una partita fino a quel punto aperta.

Accardi 5 – Entrato male in partita. Il suo errore su Bubas poteva costare caro.

Peretti 5,5 – Paga la lunga assenza dal terreno di gioco. Rischia di regalare un rigore agli avversari a dieci minuti dalla fine.

Lucca 5 – Poca roba per il ragazzo ex Torino. Ha bisogno ancora di tempo.

Floriano 7 – Semplicemente letale. Giocatore di categoria a tutti gli effetti.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.