Calcio: sciolte le riserve sull'azionariato, il comitato "Amici Rosanero" entra in società :ilSicilia.it
Palermo

L'ANNUNCIO DELLA società

Calcio: sciolte le riserve sull’azionariato, il comitato “Amici Rosanero” entra in società

di
24 Gennaio 2020

Il comitato di azionariato popolare “Amici Rosanero” entra nelle quote societarie della Palermo calcio.

Ad annunciarlo è la stessa società di viale del Fante, attraverso una nota ufficiale. Una realtà composta da circa 500 aderenti e che comprende varie componenti del territorio. L’obiettivo: aiutare la propria squadra del cuore nel proprio percorso di rinascita.

LA NOTA

La Ssd Palermo è lieta di comunicare che è stato deliberato l’ingresso della rappresentanza popolare all’interno della società, grazie alla disponibilità manifestata dall’Associazione Amici Rosanero di versare la somma di euro 68.350“.

Soddisfazione viene espressa dall’avv. Ninni Terminelli, socio fondatore del gruppo: “Siamo soddisfatti di questo risultato, della nostra scelta di unirci nella logica dell’azionariato. E’ stata una scelta vincente, mi auguro che questo sia un punto di partenza più che di arrivo nella partecipazione dei tifosi nella vita della società. E’ tempo che i supporter abbiano un ruolo attivo nelle vicende societarie, soprattutto dopo la tragedia calcistica che abbiamo vissuto negli ultimi tempi“.

Un progetto fortemente voluto dal presidente della SSD Palermo, Dario Mirri, e previsto, illo tempore, nel bando proposto dal sindaco Leoluca Orlando.

Un percorso durato tre mesi ma che apre le porte ad un percorso di trasparenza e partecipazione fra società e tifosi. Sarà interessante capire lo sviluppo del progetto, soprattutto guardando alla figura nomina di uno SLO e alla composizione delle prossime strategie di collaborazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin