Calcio, Serie D: Gela a valanga sull'Acireale, il Bari stende il Troina :ilSicilia.it
Enna

TERZULTIMO TURNO DEL GIRONE I

Calcio, Serie D: Gela a valanga sull’Acireale, il Bari stende il Troina

18 Aprile 2019

Oggi è andato in scena il terzultimo turno di campionato della Serie D. Nel Girone I in cui sono presenti le compagini siciliane, il Bari conquista la promozione in Lega Pro battendo il Troina per 0-1. Allo stadio Proto, i baresi ottengono il massimo risultato con il minimo sforzo, grazie ad un rigore di Simeri al 35′.

Per la squadra del presidente De Laurentiis è promozione diretta con due giornate di anticipo, grazie agli undici punti di vantaggio sulla Turris, sconfitta in casa della Palmese. Brutto risultato invece per gli ennesi, i quali escono dalla zona play-off, a causa delle contemporanee vittorie del Castrovillari e del Portici, quest’ultimo vincente sul proprio campo contro il Marsala, il quale però conserva ancora il terzo posto in classifica.

Ottima partita invece del Gela, che vince a valanga per 4-0 sul malcapitato Acireale. Il Gela apre le marcature al 36′ con Ragosta. Nella ripresa chiude i conti prima con Dieme al 55′, poi di nuovo con Ragosta al 68′ ed infine con Sicignano al 91′. Il Gela sale a 43 punti in classifica, portandosi ad un solo punto dall’Acireale.

Il Città di Messina ottiene invece tre punti pesanti in chiave salvezza, vincendo per 2-1 contro il Locri. Il match viene deciso dal gol di Princi al 78′, gol che permette ai peloritani di portarsi a 34 punti e di mettersi in una buona posizione in vista dei play-out.

Pareggio anonimo invece per il Messina, impegnato in trasferta sul campo del Roccella. A due giornate dalla fine, i giallo rossi devono ancora ottenere due punti per essere sicuri della salvezza diretta, in modo da potere affrontare serenamente la finale di Coppa Italia di Serie D.

 

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.