Caldo record in Sicilia: nel Siracusano superati i 48 gradi :ilSicilia.it
Siracusa

in europa

Caldo record in Sicilia: nel Siracusano superati i 48 gradi

di
11 Agosto 2021

La Sicilia è rovente. Le temperature in varie zone superano i 45 gradi. E potrebbe esserci anche un nuovo record: oggi pomeriggio sono stati registrati 48.8°C (dato rete Sias) nella provincia di Siracusa, dopo i 47°C di martedì a Lentini.

“Se il dato verrà validato, dopo le opportune analisi, potrà diventare il valore più alto registrato sul continente europeo, battendo il precedente record di 48°C misurato ad Atene il 10 luglio 1977, superando addirittura il record di 48.5°C fatto segnare da una stazione non ufficiale a Catenanuova nell’agosto 1999“, afferma il meteorologo di 3bmeteo.com Manuel Mazzoleni.

E’ difficile stabilire se le temperature registrate oggi nel siracusano dalle alcune stazioni meteo abbiano effettivamente raggiunto 48,8 gradi né ci sono elementi per stabilire che si tratti effettivamente di un record europeo, ha detto all’Ansa Guido Guidi, tenente colonnello dell’Aeronautica Militare-Servizio Meteorologico.

“Con riferimento alla rete di osservazione del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare non abbiamo rilevato nelle nostre stazioni nessun valore analogo a quello di cui si parla“, ha precisato. Al momento la temperatura più alta è quella pari a 44,4 gradi rilevata a Sigonella: “non è il valore più alto mai registrato, ma è comunque un valore alto”.

In Sicilia, ha proseguito Guidi, “sono attive più reti di rilevamento, come quelle della Regione, dalle quali mi è stato possibile vedere temperature fino a 43 gradi”. Una delle reti che hanno segnalato il valore di 48,8 gradi nel Siracusano è quella del Servizio informativo agrometeorologico siciliano (Sias), che nella mappa in cui presenta le osservazioni, scrive che i dati riportati “sono prodotti direttamente dalle stazioni e non sono soggetti ad alcuna procedura di controllo e validazione, né automatica né manuale. Possono pertanto riportare errori dovuti a malfunzionamento dei sensori nonché a interventi di manutenzione”.

“I dati prodotti dalle stazioni meteo possono riportare degli errori e quelli finora validati non presentano il picco di 48,8 gradi. Per questo è necessario attendere la validazione”, ha detto ancora Guidi. “Non siamo in grado, come Servizio Meteorologico dell’Aeronautica, di dire se si tratti di un record reale“. Un riconoscimento in questo senso potrebbe essere possibile soltanto nell’ambito delle reti di rilevazione validate a livello di Organizzazione Meteorologica Mondiale. E’ cioè necessario confrontare fra loro rilevazioni di tipo omogeneo. Quanto alla situazione meteorologica generale, per Guidi “siamo sicuramente in presenza di un’onda di calore molto importante e intensa, in essere dall’inizio della settimana in Sicilia e in buona parte dell’area ionica e possiamo dire che al Sud, soprattutto in Sicilia, siamo in una fase di picco. Pur restando alte, le temperature tenderanno a calare al Sud, mentre tenderanno a salire nel Centro-Nord”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin