Caltagirone, ubriaco ferisce due poliziotti: arrestato 24enne :ilSicilia.it
Catania

IL FATTO

Caltagirone, ubriaco ferisce due poliziotti: arrestato 24enne

di
7 Novembre 2021

Gli agenti del commissariato di Caltagirone hanno arrestato R.D., 24 anni, per i reati di minacce, resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e lesioni.

Nella serata di venerdì scorso, una volante è intervenuta in via Vittorio Emanuele perché un giovane stava impedendo le operazioni di soccorso del personale di un’autombulanza. Il giovane, in evidente stato di ebrezza, alla vista dei poliziotti si è subito scagliato contro di loro minacciando e opponendo resistenza al tentativo degli agenti di farlo salire sull’auto di servizio.

Durante in tragitto verso il commissariato il giovane, verosimilmente in preda ai fumi dell’alcool, ha iniziato a compiere atti di autolesionismo, tanto da rendere necessario una sua visita presso il pronto soccorso, dove ha rifiutato ogni forma di assistenza. Giunto in commissariato, il giovane ha ripreso a scagliarsi contro gli operatori i quali, con non poche difficoltà, sono riusciti a bloccarlo e ad arrestarlo. Durante l’aggressione, alcuni agenti hanno riportato lesioni per le quali sono state necessarie cure ospedaliere.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.