Caltanissetta: si introduce a casa dell'ex fidanzata, denunciato dalla Polizia :ilSicilia.it
Caltanissetta

violazione del divieto di avvicinamento

Caltanissetta: si introduce a casa dell’ex fidanzata, denunciato dalla Polizia

di
10 Giugno 2021

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltanissetta un uomo per violazione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex fidanzata.

Nei confronti del predetto, già denunciato per maltrattamenti, atti persecutori e danneggiamenti, lo scorso mese di maggio il Tribunale di Caltanissetta aveva emesso la misura del divieto di avvicinamento alla propria ex fidanzata e ai luoghi da essa frequentati a una distanza di almeno duecento metri.

Da quanto denunciato dalla vittima, ieri l’uomo, dopo essersi arrampicato alla finestra del piano rialzato della propria abitazione, si sarebbe introdotto in casa, e una volta raggiunta la stanza da letto, avrebbe abbracciato la donna che dormiva, chiedendole di tornare insieme.

La vittima, seppur spaventata, con una scusa è riuscita a far uscire l’uomo dalla sua abitazione, per poi barricarsi in casa e chiedendo aiuto alla polizia. Due equipaggi delle volanti recatisi sul posto, poco dopo, hanno intercettato l’uomo ancora sotto l’abitazione della ex fidanzata che bussava insistentemente al citofono. Il predetto, che ha vanamente tentato di fuggire, è stato bloccato dai poliziotti e condotto in Questura per essere denunciato. Le violazioni alle predette disposizioni sono punite con la reclusione da sei mesi a tre anni.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin