Cambio di rotta per la nave con 50 migranti, ora a Pozzallo. li ospiterà la Cei :ilSicilia.it

le autorità maltesi non avrebbero soccorso un barcone in difficoltà

Cambio di rotta per la nave con 50 migranti, ora a Pozzallo. li ospiterà la Cei

di
7 Giugno 2019

Cambio di rotta per la nave commerciale Asso 25 che ha recuperato ieri, in acque Sar maltesi, 50 migranti e che si trova in navigazione verso il porto di Pozzallo dove il suo arrivo è previsto dopo le 14. Inizialmente il rimorchiatore era diretto a Lampedusa ma nella notte vi è stata la scelta di farlo dirigere verso il porto ragusano.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini, secondo quanto si apprende, è stato informato e non avrebbe frapposto ostacoli. La Capitaneria di porto di Pozzallo è stata allertata per l’arrivo della nave.

Secondo quanto riportato su Twitter da Alarm Phone, i migranti avrebbero passato una notte alla deriva in acque di ricerca e soccorso (sar) maltesi senza che La Valletta sia intervenuta, seppur informata.

I cinquanta migranti a bordo del rimorchiatore Asso 25 in arrivo a Pozzallo “verranno ospitati in strutture della Cei”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ringrazia i vescovi “per la disponibilità a prendersi carico dell’accoglienza” di queste persone.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.