Camera commercio Palermo/Enna, si accende la polemica tra Patrizia Di Dio e Alessandro Albanese :ilSicilia.it
Palermo

riguardo alle dimissioni di 11 componenti

Camera commercio Palermo/Enna, si accende la polemica tra Patrizia Di Dio e Alessandro Albanese

21 Ottobre 2019

Botta e risposta tra Patrizio Di Dio, alla guida di Confcommercio Palermo, e Alessandro Albanese, a capo della Camera di commercio. Dopo le parole di Albanese che ha fatto il punto sui conti dell’ente camerale, Di Dio ha sottolineato che non esiste alcuna “lettura politica o complottistica, riguardo alle dimissioni di 11 componenti dal Consiglio di Camera di Commercio“.

Le dimissioni – dice Di Dio – non sono state decise ‘contro’ qualcuno o qualcosa, ma a causa dell’insostenibilità finanziaria, dovuta soprattutto all’obbligo, nascente da sciagurate scelte legislative del passato, di porre a carico delle Camere siciliane il pagamento delle pensioni a numerosi ex dipendenti“.

Secondo la leader di Confocommercio “nonostante i tanti sforzi compiuti in oltre due anni, la situazione finanziaria è sempre grave, senza che si ravvisi una concreta prospettiva di arrivare al pareggio di bilancio, tanto che quello 2018 non è ancora stato approvato nonostante i termini siano scaduti a fine aprile“. E ancora: “In mancanza di adeguate risposte, non sono sufficienti l’ottimismo e le buone intenzioni e appaiono inopportuni i toni trionfalistici di queste ore: non abbiamo condiviso alcune scelte legate alla stesura del rendiconto consuntivo 2018, da noi segnalate al presidente Albanese”.

Controreplica Albanese: “Sono basito: i consiglieri di Confcommercio hanno approvato il piano quinquennale in cui erano evidenziate tutte le perdite, che già da quest’anno abbiamo sensibilmente ridotto. O hanno approvato senza leggere, ed è grave, o è cambiato oggi il metro di valutazione ed è ancor più grave perché vuol dire che c’è qualcosa dietro che ci sfugge e ci rifiutiamo di immaginare”. “Tutti i nostri atti contabili sono condivisi e approvati dai revisori dei conti del ministero e della Regione – conclude – Forse questi consiglieri stanno mettendo in dubbio l’operato dei revisori?“.

 

LEGGI ANCHE:

Bufera alla Camera di Commercio. “Operazione verità”, ma non convince

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.