Camera di Commercio Palermo-Enna, l'assessore Turano ha firmato il decreto per il rinnovo del consiglio :ilSicilia.it

assegnati alle associazioni di categoria i 25 seggi

Camera di Commercio Palermo-Enna, l’assessore Turano ha firmato il decreto per il rinnovo del consiglio

di
7 Maggio 2022

L’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, ha firmato il decreto che assegna alle associazioni di categoria i 25 seggi (alle passate assegnazioni erano 33) per il rinnovo del consiglio della Camera di Commercio di Palermo ed Enna per il quinquennio 2022/2027.

La suddivisione è avvenuta sulla base degli apparentamenti – ovvero delle alleanze definite tra le organizzazioni di imprese, lavoratori, consumatori – trasmesse dalla Camera di commercio di Palermo ed Enna all’assessorato regionale, dopo le verifiche stabilite dalla legge.
Il decreto assegna due seggi, di cui uno alle piccole imprese, al settore dell’Agricoltura tra Coldiretti e Confagricoltura. I tre seggi dell’Artigianato vanno alla compagine Confartigianato, Cna e Casartigiani. Il settore con più seggi, sei, è il Commercio: due vanno a Confcommercio Palermo, tre all’apparentamento tra Cna, Confartigianato, Confesercenti, Casartigiani, Cidec e Sicindustria Palermo; mentre per le piccole imprese un seggio alla cordata Cidec, Confesercenti e Sicindustria Palermo.
Un seggio al settore della Cooperazione tra Legacoop e Confcooperative, mentre due seggi, di cui uno alle piccole imprese, sono stati assegnati all’Industria con l’asse formato da Sicindustria Palermo e Ance Palermo.
Lo scranno della Pesca va a Confcommercio Palermo, mentre per il Turismo ci sarà un posto per l’apparentamento tra Confesercenti, Cidec e Sicindustria Palermo. Un seggio a Trasporti e spedizioni tra Asstra Sicilia, Casartigiani, Cidec, Cna, Confartigianato e Sicindustria Palermo; un seggio pure al settore del Credito e Assicurazioni tra Ania e Abi.
Al settore dei Servizi alle imprese vanno tre seggi all’alleanza tra Sicindustria Palermo, Cidec, Confesercenti, Legacoop, Anec e Cna.
Un seggio, invece, alla categoria dei servizi alla persona, sotto le bandiere di Casartigiani, Cidec, Cna, Confartigianato, Confcooperative, Confesercenti e Sicindustria Palermo. Ad occupare il seggio dei sindacati ci sarà un rappresentante tra Cisl e Cgil, mentre per Consumatori si sceglierà tra le fila di Adoc, Adiconsum e Federconsumatori. Il posto dei Liberi Professionisti sarà assegnato successivamente dalla Consulta di categoria. Adesso, le associazioni dovranno consegnare all’assessorato regionale le liste con i nomi che comporranno il consiglio.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.