Camera di commercio, Picarella: "Musumeci si faccia carico delle giuste responsabilità" :ilSicilia.it

Il presidente parla di una "preoccupante situazione di stallo"

Camera di commercio, Picarella: “Musumeci si faccia carico delle giuste responsabilità”

18 Dicembre 2018

Il presidente di Confcommercio Agrigento e presidente Regionale Confcommercio Sicilia, Francesco Picarella riporta all’attenzione del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, la “preoccupante situazione di stallo” che da diversi mesi e ancora oggi, sta investendo la costituenda Camera di Commercio di Agrigento, Caltanissetta e Trapani, nonostante siano trascorsi oltre due anni dalle procedure di accorpamento.

Per il mondo delle imprese è un contesto non più accettabile e procrastinabile – afferma il presidente Picarella – poiché non si riescono a dare indicazioni e punti di riferimento agli operatori economici di queste tre provincie”.

Situazione sempre più preoccupante “Si fa ancora più preoccupante – aggiunge Picarella – l’attuale contesto della Camera di Commercio di Agrigento che al momento non può neanche disporre di un Commissario”.

Invitiamo, pertanto, il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, di farsi carico della responsabilità e porre in essere tutti gli atti necessari per l’insediamento degli Organi legittimamente designati per la normale gestione della nuova Camera di Commercio di AG-CL-TP. L’insediamento del Consiglio Camerale farà sì che le imprese di queste provincie, particolarmente bisognose di massima attenzione, possano avere quel sostegno e tutta la promozione necessaria per trovare più occasioni per una sostanziale crescita economica e sociale”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.