Cammarata e San Giovanni Gemini, sì della Regione al referendum per unire i comuni :ilSicilia.it

C'è la firma di Bernardette Grasso

Cammarata e San Giovanni Gemini, sì della Regione al referendum per unire i comuni

di
20 Dicembre 2018

L’Assessorato regionale alle Autonomie locali ha dato il via libera al referendum per l’unione territoriale dei comuni di Cammarata e San Giovanni Gemini, che dovrebbero dar vita al comune autonomo di Cammarata Gemini. Lo stabilisce il decreto assessoriale pubblicato il 20 dicembre a firma dell’assessore Bernardette Grasso. Il progetto di fusione era stato richiesto dalle amministrazioni dei due enti locali a inizio dello scorso ottobre.

Il referendum sarà indetto dai sindaci dei due comuni. Il quesito sottoposto sarà il seguente: “Volete che i territori comunali corrispondenti al territorio dei comuni di Cammarata e di san Giovanni Gemini subiscano una fusione degli stessi comuni e che venga costituto il nuovo comune autonomo con la denominazione di comune autonomo Cammarata Gemini?

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.