Campo sportivo Bonagia, Bonanno(DB): "Ennesima incompiuta della giunta Orlando" :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione

Campo sportivo Bonagia, Bonanno(DB): “Ennesima incompiuta della giunta Orlando”

di
17 Maggio 2021

 

“Inaugurato nei primi giorni di marzo, il campo sportivo polivalente di Bonagia non è mai stato reso fruibile dal Comune di Palermo, nonostante le diverse richieste di utilizzo avanzate da numerose associazioni sportive. L’ennesima incompiuta di un’amministrazione assente, che getta fumo negli occhi per coprire inefficienze e immobilismo” queste le parole durissime di Domenico Bonanno, componente della direzione regionale di Diventerà Bellissima e fondatore del laboratorio politico e culturale #ToccaANoi.

“In un momento come questo, nel quale le società sportive stanno subendo più di altre categorie gli effetti nefasti della pandemia in corso, l’amministrazione comunale avrebbe dovuto accelerare la realizzazione dei lavori e l’affidamento del campo. Invece quanto è accaduto ha dell’incredibile: i lavori richiesti da anni, sono stati completati soltanto a marzo 2021, l’avviso pubblico per l’utilizzo è scaduto il 6 aprile ed ancora non si ha l’ombra di un provvedimento di avvio delle attività. Intanto il campo torna ad essere obiettivo preferito dai vandali, i cui ripetuti attacchi rischiano di rendere vano il recupero.”

“Sosteniamo la richiesta di alcune associazioni sportive di avere un incontro con il sindaco e l’assessore al ramo” conclude Bonanno “che possa essere risolutivo e possa sbloccare finalmente l’apertura permettendo alle associazioni richiedenti e ai residenti di tornare ad usufruire di uno spazio di aggregazione e integrazione utile all’intero quartiere.”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin