Cancro del colon: l'utilizzo di bibite con dolcificanti artificiali ridurrebbe il rischio di morte. Ecco i risultati di uno studio :ilSicilia.it

Cancro del colon: l’utilizzo di bibite con dolcificanti artificiali ridurrebbe il rischio di morte. Ecco i risultati di uno studio

di
28 Luglio 2018

Assolutamente stupefacente il risultato di uno studio recentissimamente pubblicato su una rivista internazionale (Plos One, 19 luglio 2018): i malati di cancro al colon (stadio 3) che consumano almeno 350 cc di bibite zuccherate artificialmente riduce del 23% il rischio di ricorrenza o morte.

Lo studio parte da evidenze che dimostrano un legame tra una dieta ipercalorica e ad elevato tenore di zuccheri (incluse le bevande zuccherine) e una riduzione della sopravvivenza nei malati di cancro del colon.

Lo studio dal nome “Alliance for Clinical Trials in Oncology” ha seguito più di mille pazienti trattati chirurgicamente a causa del cancro del colon e seguiti nel tempo (il 50% per almeno 7 anni) raccogliendo tutte le informazioni sulla dieta e lo stile di vita. Quando i ricercatori hanno analizzato i dati verificando cosa succedeva se le persone sostituivano bevande zuccherate con quelle zuccherate artificialmente i risultati hanno evidenziato una riduzione del rischio di morte o di ripresa di malattia.  Ovviamente si tratta del primo studio e anche se la numerosità della popolazione studiata è rilevante bisogna aspettare altri studi per confermare questi dati.

Tuttavia, esistono molte evidenze che associano un regime alimentare sbagliato, ipercalorico e con un eccesso di carboidrati all’aumento rischio di obesità, diabete e comparsa di cancro. Ci sono studi che dimostrano come una dieta di tipo mediterraneo è in grado di ridurre il rischio di insorgenza di neoplasie. Quindi appare verosimile affermare che non sono i carboidrati, cioè gli zuccheri semplici o complessi, che svolgono un effetto tossico ma il loro consumo esagerato.

In effetti un altro recente lavoro pubblicato su una rivista scientifica prestigiosa (JAMA Internal Medicine, luglio 2018) riformula il legame tra obesità e aumentato introito calorico ( cioè mangiare troppo) introducendo il concetto di aumentato introito calorico ma spostato sui carboidrati (mangiare troppo e male) che porterebbe all’aumentata produzione di insulina da parte del pancreas, alla conseguente insulino-resistenza e quindi all’attivazione di meccanismi che conducono più velocemente all’obesità e all’aumentato rischio cardiovascolare, metabolico (più diabete) e di cancro.

Da oggi forse è meglio eliminare l’uso di bevande zuccherine e sostituirle se non se ne può fare a meno con quelle dolcificate artificialmente a calorie zero. Voglio ricordare a tutti quanto sia importante per godersi la vita appieno un corretto stile di vita con una sana alimentazione, attività fisica costante nel tempo, uso moderato di alcool (ma solo in età adulta) e … niente fumo!

diagramma prof corrao

 

Se vuoi rimanere aggiornato su ricerca, prevenzione, bandi e concorsi e tanto altro vai su sanitainsicilia.it

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin