24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.17
Catania

Grazie ad un emendamento dei leghisti

Candiani: “Approvato il “Salva Catania”, scongiurate sanzioni per il default”

6 Dicembre 2018

“Qualche deputato siciliano dell’opposizione in cerca di notorietà ha fatto circolare la voce di un passo indietro della Lega rispetto al cosiddetto emendamento ‘Salva Catania’. Nulla di più falso, l’emendamento c’è ed è stato anche approvato dalla commissione bilancio”. Lo annuncia il sottosegretario all’Interno e commissario regionale della Lega Stefano Candiani.

L’emendamento all’articolo 60 del ddl bilancio presentato dai deputati leghisti blocca le sanzioni per la violazione al patto di stabilità e al saldo di competenza per i comuni in dissesto che però hanno rinnovato i propri organismi nella tornata elettorale di giugno 2018. Una norma praticamente tagliata su misura per Catania che così riuscirebbe ad evitare sanzioni pesantissime e vedrebbe arrivare nelle sue casse circa 7 milioni di euro.

“Si tratta di un provvedimento di buonsensoevidenzia Candiani – perché le colpe della vecchia amministrazione comunale non possono ricadere sulla nuova. Stiamo mantenendo la nostra promessa al sindaco Pogliese e ai catanesi di non lasciarli da soli in questa situazione difficile”.

Soddisfatto anche il rappresentante della Lega nella giunta Pogliese, Fabio Cantarella: “Ringrazio i deputati della Lega Cestari, Tiramani, Bellachioma, Vanessa Cattoi, Pretto, Frassini, Ribolla e Tomasi che in commissione bilancio si sono battuti per Catania come se fosse la loro città. E’ un importante segnale di attenzione che ci incoraggia e ci consente di procedere con maggiore serenità sulla strada del risanamento dei conti”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.