13 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 10.02
caronte manchette
caronte manchette
Catania

Grazie ad un emendamento dei leghisti

Candiani: “Approvato il “Salva Catania”, scongiurate sanzioni per il default”

6 dicembre 2018

“Qualche deputato siciliano dell’opposizione in cerca di notorietà ha fatto circolare la voce di un passo indietro della Lega rispetto al cosiddetto emendamento ‘Salva Catania’. Nulla di più falso, l’emendamento c’è ed è stato anche approvato dalla commissione bilancio”. Lo annuncia il sottosegretario all’Interno e commissario regionale della Lega Stefano Candiani.

L’emendamento all’articolo 60 del ddl bilancio presentato dai deputati leghisti blocca le sanzioni per la violazione al patto di stabilità e al saldo di competenza per i comuni in dissesto che però hanno rinnovato i propri organismi nella tornata elettorale di giugno 2018. Una norma praticamente tagliata su misura per Catania che così riuscirebbe ad evitare sanzioni pesantissime e vedrebbe arrivare nelle sue casse circa 7 milioni di euro.

“Si tratta di un provvedimento di buonsensoevidenzia Candiani – perché le colpe della vecchia amministrazione comunale non possono ricadere sulla nuova. Stiamo mantenendo la nostra promessa al sindaco Pogliese e ai catanesi di non lasciarli da soli in questa situazione difficile”.

Soddisfatto anche il rappresentante della Lega nella giunta Pogliese, Fabio Cantarella: “Ringrazio i deputati della Lega Cestari, Tiramani, Bellachioma, Vanessa Cattoi, Pretto, Frassini, Ribolla e Tomasi che in commissione bilancio si sono battuti per Catania come se fosse la loro città. E’ un importante segnale di attenzione che ci incoraggia e ci consente di procedere con maggiore serenità sulla strada del risanamento dei conti”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.