Cani trasferiti da Palermo e Caserta in condizioni disumane, la Lega presenta un'interrogazione parlamentare :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DEL DEPUTATO FILIPPO MATURI

Cani trasferiti da Palermo e Caserta in condizioni disumane, la Lega presenta un’interrogazione parlamentare

di
20 Novembre 2020

Quanto è accaduto, e sta accadendo ai cani di Palermo è inaccettabile in un Paese civile. Ringrazio le molte associazioni ed i volontari che con coraggio e determinazione hanno saputo portare alla luce la realtà dei fatti. È necessario che il governo intervenga fermamente per tutelare il benessere e la vita di queste povere creature. Per questo ho depositato una interrogazione – in qualità di responsabile del dipartimento benessere animale della Lega -. Ciò affinché il Governo sia messo davanti alle proprie responsabilità e agisca in modo tempestivo“.

Lo dichiara il deputato nazionale della Lega Filippo Maturi, annunciando la presentazione di un’interrogazione sullo stato dei cani trasferiti da Palermo a Caserta. Gli animali, circa duecento, sono ospiti di due centri, il Pet’s Boaring House e il Dog’s Town.

LA VICENDA

Fabrizio Ferrandelli in vista al Pet’s Boaring House

Nelle scorse settimane, il consigliere comunale di Più Europa Fabrizio Ferrandelli aveva denunciato lo stato di abbandono e degrado in cui versavano gli animali. Dalle ispezioni è nata una relazione, sottoscritta dalle volontarie Ilenia Rimi e Giuseppa Caldo, da cui è emerso un quadro agghiacciante: cani denutriti, disorientati e in alcuni casi malati.

Un documento che ha portato ad un atto di diffida nei confronti del sindaco Leoluca Orlando. In data 27 ottobre, lo stesso Ferrandelli, insieme al consigliere Cesare Mattaliano, ha effettuato una seconda ispezione, dalla quale è emerso che il quadro non era cambiato e la situazione era rimasta inviariata.

L’INTERROGAZIONE

Filippo Maturi, Lega

Maturi, nel documento diretto al ministro Roberto Speranza, si chiede “se il Governo, intenda adottare iniziative, per quanto di competenza, anche di carattere ispettivo, affinché siano accertate le eventuali irregolarità relative al bando di gara; alle condizioni di mantenimento, ricovero e cura dei cani provenienti dal canile di Palermo. Se, per quanto di competenza, intenda promuovere iniziative finalizzate alla verifica delle condizioni di benessere e tracciabilità degli animali. Nonché delle relative schede riportanti tutti i controlli e gli interventi sanitari eseguiti sugli animali“.

Il deputato del Carroccio ricorda che “nel 2018 il servizio veterinario della Asp di Palermo rilasciava parere negativo al trasferimento“. Ciò a causa della “saturazione del Dog’s Town che già ospitava 750 cani“. Inoltre, si legge nell’interrogazione, “il 22 ottobre 2020 dalla visura dell’anagrafe canina il Dog’s Town risultava in ‘blocco in ingresso per superamento recettività numero di cani’“.

 

LEGGI ANCHE

Cani trasferiti da Palermo a Caserta, nuova ispezione nell’impianto campano | FOTO

Cani trasferiti da Palermo a Caserta in condizioni disumane, presentato atto di diffida contro il sindaco Orlando

Cani trasferiti da Palermo a Caserta: animali in condizioni disumane | FOTO e VIDEO

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

La “Maleducazione 2.0”

Se è vero che i tempi cambiano, anche le cattive abitudini educative diventano tecnologiche e "2.0": anche la maleudcazione, insomma, diventa "moderna"...

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin