Canicattì, rifiuti: i cittadini fanno la differenziata, ma le ditte la disfano :ilSicilia.it
Agrigento

IL MOTIVO ? DIFFERENZA DI COSTI

Canicattì, rifiuti: i cittadini fanno la differenziata, ma le ditte la disfano

11 Dicembre 2019

I cittadini di Canicattì (Ag) differenziano i rifiuti ma il processo di raccolta ed il conferimento in discarica vanificano il tutto.

Questo è quello che avviene nel comune agrigentino, nel quale le ditte che gestiscono il servizio di nettezza urbana smaltiscono i rifiuti in maniera indifferenziata.

Nonostante l’impegno nel differenziare messo in campo dalla cittadinanza, tutto viene vanificato in discarica.

UN VERO PARADOSSO

Mentre in Sicilia le discariche sono sature e l’emergenza rifiuti tiene banco da anni, le aziende continuano a lavorare sempre alla stessa maniera. “Può sembrare una follia ma è un dato di fatto – dice il sindaco di Canicattì, Ettore Di Venturada quando ci è stato comunicato l’impossibilità di ricevere la sostanza organica da parte della discarica di riferimento“.

Così tutto viene vanificato sul fronte della bontà del servizio e del tentativo di salvaguardare l’ambiente.

Sono le piattaforme di smaltimento a valutare il da farsi – dice l’assessore comunale all’Igiene Umberto Palermo di Canicattì – al ricevimento dei rifiuti in maniera indifferenziata il cui costo di lavorazione e smaltimento ironia della sorte è più basso di quello che si sostiene effettuando lo smaltimento secondo le diverse tipologie“.

 

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.