Canile di Palermo, Inzerillo (Sicilia Futura): "Implementeremo il piano di sterilizzazione" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

D'accordo con il neo assessore Piampiano

Canile di Palermo, Inzerillo (Sicilia Futura): “Implementeremo il piano di sterilizzazione”

22 Marzo 2019

E’ di questi giorni la polemica riguardante il canile di Palermo che ha visto il trasferimento di alcuni randagi a Caserta. A questo proposito, la IV commissione consiliare, Igiene e Sanità – Solidarietà Sociale e Canile, presieduta dal consigliere Gianluca Inzerillo ha incontrato, in audizione, il neo assessore Leopoldo Piampiano, per discutere le problematiche riguardanti il rifugio del cane di Palermo: “Si è condiviso con l’assessore l’importanza di implementare il piano di sterilizzazione degli animali, per un’efficace riduzione del fenomeno del randagismo – ha detto Inzerillo che ha aggiunto –  si è anche concordato di richiedere una audizione alla Commissione randagismo, presso l’Assemblea regionale siciliana, per affrontare il problema del randagismo ed il conseguente sovraffollamento dei canili“.

Già a ilSicilia.it l’assessore Piampiano in un’intervista aveva detto che  “E’ un problema a cui presterò la massima attenzione e se necessario coinvolgerò anche la Regione perchè sotto certi aspetti è necessario affrontare il problema su più livelli istituzionali”.

Anche grazie alla riduzione del sovraffollamento – ha detto – si potranno fare degli interventi urgenti di manutenzione, anch’essi indispensabili per la salute degli animali e per la possibilità di operare all’interno dell’ex mattatoio.Contemporaneamente proseguono i lavori per la struttura di via Tiro a Segno che dovrebbero terminare entro la fine dell’estate, permettendo quindi la disponibilità di locali nuovi ed attrezzati per la cura degli animali“.

 

 

LEGGI ANCHE:

Canile e attività produttive a Palermo, parla il neoassessore Piampiano | Videointervista

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.