Cannabis terapeutica: il comitato "esitono i diritti" incontra l'assessore alla Sanità :ilSicilia.it

Diversi gli aspetti che sono stati affrontati

Cannabis terapeutica: il comitato “esitono i diritti” incontra l’assessore alla Sanità

di
13 Luglio 2018

Una delegazione del comitato Esistono i diritti guidato dal leader Gaetano D’Amico e dalla presidente Rossana Tessitore è stata ricevuta dall’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza sul tema della cannabis per uso terapeutico.

Della delegazione fanno parte Rossana Tessitore, presidente del Comitato “Esistono i Diritti”, Gaetano D’Amico, portavoce del Comitato Esistono i Diritti, Francesco Cascio, dirigente medico dell’ASP Palermo, Fabrizio Ferrandelli, leader del Movimento I Coraggiosi, Giuseppe Brancatelli presidente dell’Associazione BisTer – Cannabis Terapeutica, Zelda Raciti tesoriera di RadicaliItaliani Catania, Maria Saeli presidente del movimento “Coraggiosi”, Ruggero Razza assessore alla Salute della Regione Siciliana.

Tra gli argomenti discussi: antiproibizionisti, cannabis, droga, libertà di cura, regioni, salute e sanità.

SEGUI QUI I VARI INTERVENTI:  il comitato “Esistono i diritti” incontra l’Assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.