Cantiere Navale Palermo, Ugl: "Investimento da 75,5 milioni rilancerà l'occupazione" :ilSicilia.it
Palermo

Accordo tra Governo e Fincantieri

Cantiere Navale Palermo, Ugl: “Investimento da 75,5 milioni rilancerà l’occupazione”

di
19 Maggio 2019

Lo scorso 17 maggio 2019 si è tenuto a Palermo un incontro congiunto con i sindacati di categoria e il Presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Pasqualino Monti e il deputato nazionale Adriano Varrica (M5S), componente della commissione Ambiente.

La delegazione Ugl era rappresentata da Francesco Paolo Fasola – Segretario Provinciale Palermo, Filippo Virzì – Portavoce UGL e Antonino Musso – Segretario Provinciale Metalmeccanici.

L’argomento sul tappeto è stato l’investimento del bacino da 150 mila tonnellate del Cantiere Navale ed il piano preannunciato dal vicepremier Luigi Di Maio per l’investimento da 75,5 milioni di euro per il  bacino.

Filippo Virzì
Filippo Virzì

“È un buon inizio, quindi un primo passo necessario – ha dichiarato l’Ugl – condividiamo con l’Autorità portuale che si tratta di un investimento per lo sviluppo e il rilancio dell’occupazione, funzionale in prospettiva al rilancio delle attività in seno a Fincantieri Palermo finalizzata alle costruzioni navali, raccogliamo positivamente l’invito di Monti a procedere insieme in attesa del nuovo progetto e del piano industriale di Fincantieri, auspicandoci in una reale presa di coscienza della Regione Sicilia sull’indispensabile rilancio del Cantiere Navale per l’economia cittadina e regionale”.

 

LEGGI ANCHE:

Palermo diventa un polo per la costruzione di navi da crociera: 75,5 milioni dal Governo

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin