Cantieri di servizio, la denuncia di Figuccia: "Il Comune chiede Isee scaduti" :ilSicilia.it

La nota del deputato regionale

Cantieri di servizio, la denuncia di Figuccia: “Il Comune chiede Isee scaduti”

18 Aprile 2019

A distanza di sei mesi dalla pubblicazione del bando per i cantieri di servizio, il Comune di Palermo ha richiesto ai partecipanti già inseriti in graduatoria la presentazione dell’Isee relativo all’anno 2018. La richiesta in questione poteva essere rilasciata dai Caf e dai centri abilitati entro e non oltre il 31 dicembre 2018, quindi di fatto coloro i quali risultano in graduatoria, saranno bloccati perché impossibilitati ad estrarre il documento”.

A dichiararlo è l’onorevole Vincenzo Figuccia, deputato Udc all’Ars e leader del Movimento CambiAmo la Sicilia.

Una situazione paradossale che mette in evidenza l’inefficienza della macchina amministrativa comunale che,  contrariamente da quanto previsto nel bando, solo oggi richiede la presentazione di un Isee scaduto. Una tegola per i cittadini – prosegue Figuccia- che attraverso i cantieri di servizio speravano di potere accedere al mondo del lavoro”.

Auspico per il futuro che non si ripetano situazioni del genere, anche per queste ragioni – conclude Figuccia – sono il promotore in Parlamento di un Ddl che ha lo scopo di semplificare le procedure legate alla burocrazia che, sempre più spesso rappresenta un ostacolo insormontabile per migliaia di cittadini”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.