Cantieri infiniti a Palermo, i sindacati le "cantano" a Toninelli :ilSicilia.it
Palermo

Fillea, Filca e Feneal fanno il punto dei ritardi

Cantieri infiniti a Palermo, i sindacati le “cantano” a Toninelli

di
20 Novembre 2018

I sindacati degli edili hanno chiesto oggi al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli un impegno concreto per la definizione della Bolognetta-Lercara e per il completamento di anello e passante ferroviario.

Feneal, Filca e Fillea, assieme a una delegazione dei lavoratori della Bolognetta Scpa e della Sis, hanno incontrato a Vicari il ministro e il componente della commissione Infrastrutture della Camera, Adriano Varrica, nel corso del sopralluogo nei comuni colpiti dall’emergenza maltempo e nei cantieri dei grandi appalti.

“Il ministro ha accolto il nostro appello,  ha risposto che la Bolognetta-Lercara, il passante e l’anello sono tra le opere importanti sotto osservazione e che è nei piani del governo portare a compimento la realizzazione di queste  infrastrutture strategiche per lo sviluppo del territorio – dichiarano Ignazio Baudo, Francesco Danese e Francesco Piastra, segretari generali di Feneal Uil,  Filca Cisl e Fillea Cgil Palermo – Per il passante, Rfi deve impegnarsi a rispettare i tempi di consegna dell’opera definita. Per la Bolognetta-Lercara, la politica e l’Anas devono adesso assumersi la responsabilità di mandare avanti la variante tecnica altrimenti il cantiere rischia di fermarsi. È essenziale per noi definire il completamento dell’intera opera della Palermo-Agrigento, mandando avanti anche gli altri tre lotti ancora da appaltare”.  

bolognetta-lercara-lavori“Il cantiere che oggi il ministro ha visitato viaggia già con un ritardo di un annoaggiungono i tre segretari – Più si allunga la decisione sulla variante, più aumenta il rischio dell’incompiuta e della perdita dell’occupazione per i 100 lavoratori e per l’indotto.  E se non ci saranno interventi urgenti, già a gennaio il contratto dei 15 lavoratori a tempo determinato potrebbe non essere prorogato”. 

I sindacati degli edili hanno inoltre raccolto la disponibilità della commissione Infrastrutture a proseguire la discussione sulle opere di Palermo in sede parlamentare e, a proposito delle modifiche del codice degli appalti, hanno manifestato le loro perplessità a sul tema della liberalizzazione dei subappalti.

“Allungare la catena degli appalti e liberalizzare i subappalti lo riteniamo negativo – hanno aggiunto Feneal, Filca e Fillea – Con i subappalti le aziende abbattono i costi e poi si rivalgono sulle condizioni dei lavoratori. Inoltre, con la liberalizzazione degli appalti aumenta il rischio di infiltrazioni mafiose”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin