20 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.55

La nota di Salmeri e Bitto

Capitale Messina: “Salvini riservi a Messina la giusta attenzione”

17 Agosto 2018

Dopo il passaggio del Ministro Salvini in Sicilia a cavallo del Ferragosto arriva la nota di Capitale Messina, a firma di Gianfranco Salmeri e Paolo Bitto.

A proposito del tour siciliano di Salvini. Prima di partecipare alla cena di Furci Siculo che tante polemiche ha sollevato, il Ministro leghista a Catania ha presenziato ad una seduta straordinaria della Giunta Pogliese, focalizzata sul tema del dissesto finanziario del comune etneo, deliberato dalla Corte dei Conti. In quel frangente al sindaco catanese che chiedeva un intervento straordinario del Governo, un piano “ Salva Catania “, Salvini ha risposto: “Conto di tornare con buone notizie nelle prossime settimane. Da parte del governo c’è la disponibilità di venire incontro a Catania con l’impegno però di guardare avanti, facendo tesoro degli errori fatti. Già in passato il governo di cui facevo parte aveva erogato parecchi soldi per salvare Catania dal dissesto. Posso farmi carico di un secondo tentativo”.

“E la disponibilità ad aiutare il Comune etneo – continua la nota – si è già manifestata col Decreto “Milleproroghe”, che consente a Catania la possibilità di rielaborare il Piano di riequilibrio entro il 24 settembre, bloccando di fatto il default. E questa è una buona notizia per i catanesi.Ma anche i messinesi aspettano buone notizie sul fronte finanziario. Ci piacerebbe che lo stesso sforzo che si intende fare per superare la crisi del comune catanese, si facesse anche per Messina: da troppo tempo i destini della nostra città sono appesi all’incognita del Piano di riequilibrio, che è, per l’appunto, all’esame del ministero degli Interni retto da Salvini”.

Concludono Salmeri e Bitto: “Crediamo che il sindaco De Luca debba aprire un tavolo col Governo nazionale per porre il tema del salvataggio finanziario del comune di Messina, che rischia di seguire le stesse sorti di Catania. Non vorremmo che per l’ennesima volta si affermasse il principio dei “due pesi e due misure” tra le due città metropolitane della Sicilia orientale. Si faccia un piano “salva Catania “, ma anche un piano “salva Messina ”!”.

 

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Wanted perde un uomo fondamentale

Il 10 marzo del 241 a.C. la battaglia delle Egadi metteva fine alla prima guerra punica cambiando la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi.