Capo d'Orlando, Antonino Lollo vince la 9ª mezza maratona :ilSicilia.it
Messina

IL BERGAMASCO VINCE SUL LUNGOMARE ANDREA DORIA

Capo d’Orlando, Antonino Lollo vince la 9ª mezza maratona

di
13 Maggio 2019
Antonino Lollo, il vincitore
Partenza
Secondo passaggio
Premiazione

Antonino Longo (Atletica Bergamo 1959) vince la nona edizione della mezza maratona di Capo d’Orlando, con il tempo di 1h 07′ 23”, infliggendo più di otto minuti di distacco a Filippo Lo Piccolo (1h 15′ 39”), giunto al secondo posto battendo in volata il messinese Francesco De Caro (1h 15′ 43”), terzo al traguardo.

Maratona Capo d'Orlando
Antonino Lollo, il vincitore

Il podista bergamasco si è detto molto contento della sua prestazione, dichiarando: “Percorso molto bello, scorrevole e spettacolare – ha detto Lollo a fine gara – sono andato vicino al mio personale senza ritoccarlo, sarà per la prossima volta. Una buona prova in vista dei societari di domenica prossima“. Il corridore della Atletica Bergamo ha sfiorato il suo personal best, distante soli tre secondi dal suo tempo in gara.

Sul fronte femminile, Tatiana Betta (Podistica Messina) ha vinto chiudendo con il tempo di 1h27’31. L’atleta catanese, sentita ai microfoni dopo l’impresa compiuta, ha dichiarato: “ Sono contenta per la vittoria, meno per il crono finale ma oggi di più non potevo. Ho sofferto molto nell’ultimo dei quattro giri, ad un certo punto pensavo di non finire neanche la gara”. Seconda piazza per Rosalba Ravì Pinto, presidente dell’Atletica Nebrodi, in 1h35’24, terza Grazia Migliore (Marathon Club Taormina) in 1’40’04.

A fare da apertura all’evento si sono svolte le gare giovanili e la 4^ edizione della #runforpassion, evento di running amatoriale sulla distanza di dieci chilometri. La mezza maratona invece ha raccontato, oltre alla gara, anche una bella storia di sport: Vito Massimo Catania ha spinto, durante la gara, la carrozzina di Giusi Colombo, ragazza affetta da sindrome atassica. Un ritorno a Capo d’Orlando dove ebbe inizio la loro avventura sportiva e solidale, con un conteggio totale che è arrivato a 627 chilometri percorsi insieme.

La manifestazione, valida come seconda prova del circuito del Running Sicily – Coppa Conad, è stata ottimamente organizzata dalla Podistica Capo d’Orlando, rappresentando, insieme alla mezza maratona di Jesolo, un unicum nel suo genere. A differenza della maggioranza degli eventi di running, la gara si è svolta alle luci del tramonto (partenza alle ore 19.00), per poi concludersi ai primi accenni della sera sul lungomare Andrea Doria.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.